Bolzano , 16 giugno 2017   |  

Kammerlander, tornerò sul Manaslu

L'alpinista altoatesino dichiara in un'intervista che la morte dei suoi due amici gli pesa sull'anima

Hans Kammerlander Mount Everest 01307 Content

Dopo 26 anni Hans Kammerlander torna sul Manaslu (8.163 metri), dove nel 1991 perse i due compagni di cordata Friedl Mutschlechner e Karl Grossrubatscher. L'alpinista altoatesino, che ha scalato 12 dei 14 ottomila ed è sceso dall'Everest con gli sci, dichiara in un'intervista al giornalista tedesco Stefan Nestler, ripresa dalla Tageszeitung, che la morte dei due amici gli pesa sull'anima. "Mi sono però reso conto - aggiunge - che devo concludere questo cammino. Non importa cosa succede nella vita, dobbiamo sempre guardare avanti".


Il sessantenne girerà della scalata un film che "però non sarà clamoroso ma profondo". Kammerlander parla anche dell'incidente stradale del 2013 nel quale morì un giovane automobilista e per il quale fu condannato perché guidava in stato di ebbrezza: "Cerco di vivere con questo errore. Ora però tutto viene ridotto a questo errore, perché sono un personaggio pubblico. Questo è molto, molto triste", aggiunge.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

28 Giugno 1883 a Milano in via Santa Redegonda viene inaugurata la prima centrale elettrica europea

Social

newFB newTwitter