Milano, 21 aprile 2017   |  

100° Giro d'Italia: ciclismo simbolo dell'attività della Lombardia

In Maggio si vestiranno di rosa sei località della Regione

IMG 0205

"Il Giro d'Italia quando attraversa le strade della Lombardia riscuote sempre grande entusiasmo e scatena grandi passioni. Per questo come Regione siamo vicini alla 'Corsa Rosa' che rappresenta un importantissimo veicolo di promozione e visibilità. Non a caso saremo presenti con nostre iniziative di comunicazione durante le tappe del Giro per valorizzare e far conoscere la nostra offerta turistica". Così l'assessore allo Sport e Politiche per i giovani di Regione Lombardia Antonio Rossi intervenendo, su delega del presidente Roberto Maroni, a Palazzo Marino, alla conferenza stampa di presentazione della tappa conclusiva, la cronometro da Monza a Milano, in programma domenica 28 maggio. Presenti, tra gli altri, i vertici di Rcs, a partire dal presidente e amministratore delegato Urbano Cairo, il Direttore della 'Gazzetta dello Sport' Andrea Monti, il sindaco di Milano Giuseppe Sala e l'assessore allo Sport di Milano Roberta Guaineri.

"Con soddisfazione quest'anno  possiamo annoverare ben sei località coinvolte da partenze o arrivi di tappa. Oltre a Milano e Monza, anche Bergamo, Rovetta (Bergamo), Bormio e Tirano in provincia di Sondrio. Frazioni del 'Giro' dove gli atleti dovranno dare il massimo per superare lo Stelvio, l'Aprica e il passo del Tonale e scrivere nuove entusiasmanti pagine della storia del ciclismo". Le tappe lombarde sono quelle di domenica 21 Valdengo-Bergamo che ripropone il finale del 'Lombardia 2016' e con le salite di Miragolo San Salvatore e Selvino, di martedì 23 Rovetta-Bormio (227 km e 5.400 metri di dislivello) e, mercoledì 24, la Tirano-Canazei (219 km, con scalata dell'Aprica e Passo del Tonale). Significativo  è che la conclusione del Giro d'Italia edizione numero 100 unisca Monza e il suo Autodromo a uno dei luoghi più noti e amati di Milano come piazza Duomo, location ideali per esaltare le gesta degli sportivi del pedale che arriveranno a Milano dopo la partenza del 5 maggio ad Alghero, in Sardegna. La cronometro consentirà a tutti i protagonisti della 'Corsa Rosa', che torna ad avere anche la 'Maglia Ciclamino', di avere la meritata vetrina. Per Monza, quella dell'Autodromo, sarà la terza partenza di tappa dopo quelle del 1949 e del 1985, Milano, invece, toccherà quota 78 arrivi, cui si aggiungono 47 partenze".

"La Lombardia  offre ai professionisti del pedale dure quanto belle montagne e tracciati impegnativi anche in pianura confermandosi terra per gli amanti e i praticanti del ciclismo. La nostra regione, a fine 2015, contava, in questa disciplina, 712 società affiliate al Coni piazzandosi al terzo posto nella classifica degli sport più diffusi per società sportive affiliate alla Federazione per un totale di 24.598 tesserati (32% dei tesserati nazionali). Per questo motivo  sollecitiamo sempre i Comuni a sistemare le strade, sostenendone gli sforzi, per garantire la pratica del ciclismo e lo spostamento in bicicletta".

"Ricordo  che sono due i Grandi eventi sportivi di ciclismo sostenuti da Regione Lombardia: la seconda tappa degli Internazionali Italia Series di mountain bike del 12 marzo al Monte Stella a Milano e il 'Trofeo Binda' del 19 marzo a Cittiglio (Varese)". 

"Il turismo sportivo è una voce importantissima del bilancio della Lombardia. Sul nostro territorio sono 37.000 gli eventi sportivi, autentiche vetrine per le bellezze lombarde, che generano un giro di affari di oltre 600 milioni. Per il 'Giro', attraverso l'approvazione del progetto di promozione turistica in vista dell''Anno del Turismo' abbiamo investito, tramite il percorso #inLombardia, durante tutte le tappe del Giro con spazi dedicati, nei village di partenza e arrivo, nella promozione dei territori lombardi. Associando anche uno speciale food truck dedicato a degustazioni ed eventi di intrattenimento e presentazione delle eccellenze della Lombardia. Una partnership  che proseguirà anche online e punta all'engagement del pubblico che segue e ama il 'Giro d'Italia'". "In ogni tappa  verrà coinvolto un territorio lombardo e gli utenti saranno invitati a partecipare a un contest instant win, legato alla conoscenza dei territori, cui gli utenti potranno partecipare con ipad o laptop nello stand dedicato alla Lombardia oppure sul sito del Giro. Anche Monza, sia parco sia Autodromo  sono oggetto di attenzione da parte della Regione con la garanzia di disputa del Gran premio di Formula 1 e azioni per la pratica sportiva e motoria".

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Agosto 1968 papa Paolo VI arriva a Bogotá, Colombia. È la prima visita di un papa in America Latina

Social

newFB newTwitter