Sondrio , 04 ottobre 2018   |  

4 Ottobre, si ricorda il Santo dei poveri

San Francesco, il poverello d'Assisi, che dedicò la sua vita ai poveri, ai deboli e agli emarginati

824f4edbb158b2a854ea8dfb39cf3251

Papa Pio XII nel 1939, proclamò San Francesco e Santa Caterina d'Assisi patroni della Nazione. Il Santo rinunciò ai beni terreni per dedicarsi interamente ai poveri, agli ammalati e agli emarginati.

Oggi, è la figura che incarna più di ogni altro l'idea di una fede genuina e autentica. Uno degli aspetti più noti di San Francesco è il suo amore per gli animali e la natura.

Lo stesso Papa Bergoglio ha scelto il nome di Francesco ponendo la massima attenzione all'ultimo considerato ai giorni nostri come il profugo che fugge dalla guerra, a chi subisce ingiustizie sui posti di lavoro, a chi soffre per una malattia incurabile.

San Francesco è l'uomo della pace, della povertà e di colui che custodisce il creato. (Do.Sa.)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Febbraio 1743 a Lucca nasce Ridolfo Luigi Boccherini (morirà a Madrid il 28 Maggio 1805), prolifico compositore, principalmente di musica da camera, considerato il maggior rappresentante della musica strumentale nei Paesi neolatini europei durante il periodo del Classicismo

Social

newFB newTwitter