Mazzo di Valtellina, 15 settembre 2014   |  

A Mazzo, Tovo e Vervio torna la “Camìna e...pòsa"

La seconda edizione della gustosa camminata tra arte, sapori e relax è in programma per domenica 21 settembre

16078763

Si terrà domenica 21 settembre 2014 la “CAMÌNA E...PÒSA”, la passeggiata nella natura per gustare i cibi e conoscere la cultura dei borghi di Mazzo, Tovo e Vervio. Una seconda edizione, quella 2014, all’insegna delle degustazioni, del relax, della musica, dell’arte, della cultura, dell’artigianato e del divertimento, caratterizzata da ben 14 soste (pòse).

Ecco tutti le tappe:

1° pòsa: colazione dell’alveare a San Matteo
2° pòsa: il chisciöl al Castagneto

3° pòsa: stuzzichini dolci a Piazzöla

4° pòsa: aperitivo alla torre di Pedenale

5° pòsa: antipasto al castello di Bellaguarda

6° pòsa: primo alla chiesetta di San Marco

7° pòsa: sorbetto a casa Canali

8° pòsa: degustazione formaggi alla stalla

9° pòsa: musica moderna con la chitarra di Romano
10° pòsa: frutta fresca a Vervio

11° pòsa: caffè e cioccolata al Mulino di Vione
12° pòsa: dolce alla Locanda di Giovanna

13° pòsa: birra artigianale al palazzo Lavizzari

Per partecipare alla “CAMÌNA E...PÒSA” è necessario iscriversi, entro il 16 settembre presso: Punto Luce e Bar Pasticceria Simonelli a Tovo - Bar Mortirolo e Parrucchiere Domenico a Mazzo. Per tutte le informazioni: Mirella tel. +39.335.6890980 - Caterina tel. +39.349.4752120

La quota di partecipazione, comprensiva delle degustazioni e degli intrattenimenti proposti, è di:
 22,00 euro per gli adulti, 15 euro per i bambini fino a 12 anni e gratis per i bambini fino a 6 anni accompagnati da un adulto.

Partenza a gruppi con ritiro “pass” dalle ore 8,15 alle ore 11,30 Piazza S. Stefano a Mazzo - Trasferimento alla prima tappa a San Matteo con bus navetta.
 Gli organizzatori consigliano abbigliamento e scarpe comodi visto il percorso di circa 8 km su facili sentieri.

 

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

12 Novembre 2003 in un attentato suicida a Nasiriya in Iraq muoiono 23 persone, tra loro 19 sono italiani: 12 carabinieri, 5 soldati dell'Esercito Italiano e 2 civili

Social

newFB newTwitter