Sondrio , 10 agosto 2015   |  

Con intensa spiritualità celebrata la Madonna della Neve

La tradizionale Santa Messa al Passo dello Stelvio officiata, quest'anno, da padre Cesare Bedognè, frate Cappuccino e cappellano militare. Ai presenti donata l'enciclica “Laudato si'”

madonna neveIMG2660

Passo dello Stelvio, 9 Agosto 2015, il padre cappuccino Cesare Bedognè, celebra la Santa Messa

Nonostante la difficoltà per raggiungere il Passo dello Stelvio, causa interruzione della strada nei pressi di Bormio, non sono stati pochi i fedeli che hanno preso parte alla tradizionale festa della Madonna della Neve.

Domenica 9 agosto, infatti, al Passo dello Stelvio-Rese basse dello Scorluzzo, attorno all'altare all'aperto è stata celebrata l'Eucaristia nel corso della quale sono state innalzate preghiere e invocazioni di aiuto alla Madonna della neve, Regina della Pace, Custode del Creato. organizzata da Pirovano Stelvio e dalla Banca Popolare di Sondrio.

Come da tradizione la cerimonia è stata organizzata da Pirovano Stelvio e dalla Banca Popolare di Sondrio. mentre per l'edizione di quest'anno la Santa Messa è stata officiata da padre Cesare Bedognè, frate Cappuccino e cappellano militare, attualmente a Firenze nella scuola sotto ufficiali dell’Arma dei Carabinieri ed è stata anche l'occasione per ricordare i cento anni dell’inizio della Grande Guerra.

Al termine della celebrazione eucaristica, allietata dai canti del coro alpino “La Compagnia” di Mese (Valchiavenna), è stata presentata la Lettera Enciclica sulla cura della casa comune “Laudato si'” di Papa Francesco, donata alle famiglie presenti. Complice anche il tempo favorevole, la mattinata, prima e dopo la Santa Messa, ha regalato un momento ricco di profonda spiritualità.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Settembre 1956 è inaugurato il primo cavo sottomarino transatlantico, tra Scozia e Terranova.

Social

newFB newTwitter