Poschiavo, 05 giugno 2015   |  

Il tavolo di discussione sulla ferrovia? Facciamolo a bordo dello Slow Train

A lanciare la proposta è Cassiano Luminati, presidente della Regione Valposchiavo, commentando il viaggio inaugurale di Slow Train for Expo e i ritardi dovuti a due guasti sulla linea tra Milano e Tirano

IMG7635

Non c’è guasto tecnico o caldo che tengano, la prima corsa dello Slow Train for Expo è stata un successo. Ne è convinto Cassiano Luminati, presidente della Regione Valposchiavo, tra gli organizzatori dell’evento di promozione territoriale congiunta tra la Valtellina e la valle poschiavina.

«È stato tutto perfetto. Quando si progetta un evento come lo Slow Train si pensa sempre ad un “piano b”, si pensa cioè a tutti i possibili imprevisti che potrebbero capitare durante lo svolgimento. Noi tutti gli scenari possibili li abbiamo valutati, per questo abbiamo gestito al meglio la situazione» ha commentato Luminati facendo riferimento alla sosta forzata alla stazione di Ardenno ed alla conseguente trasbordo in autobus fino a Tirano a causa di un guasto sulla linea ferroviaria della prima corsa di Slow Train, quella istituzionale (leggi qui).

«Slow Train è un racconto del territorio capace di coinvolgere i passeggeri fin da subito, alla partenza del treno presso la stazione di Rho ad Expo, senza dover aspettare di raggiungere le nostre vallate. Potevamo scegliere altri mezzi ma il treno storico è un mezzo così suggestivo, e poi è un ottimo contenitore che in ogni corsa cercheremo di riempire al meglio presentando le bellezze delle nostre valli» ha continuato Luminati.

Poi, tornado alla questione infrastrutturale della rete ferroviaria tra Milano e Tirano, ecco che il presidente della Regione Valposchiavo lancia la proposta: «ho letto della volontà del presidente della Provincia di Sondrio, Della Bitta, di voler istituire un tavolo di discussione con tutti gli attori coinvolti per discutere della situazione ferroviaria, per trovare così delle soluzioni alle problematiche (leggi qui). Perché non istituire il tavolo proprio a bordo di un viaggio dello Slow Train? Magari già dal prossimo del 17 giugno?».

«Da anni la Valposchiavo lavora per dare un contributo migliorativo alla situazione del trasporto ferroviario sulla tratta Milano-Tirano. Già grazie alla gestione dei progetti Interreg, in passato abbiamo migliorato le carrozze e rivisto gli orari delle corse. A maggior ragione ora, dopo l’inconveniente nel viaggio inaugurale dello Slow Train, non ci tireremo indietro, noi vogliamo risolvere la questione. Per questo spero che si possa organizzare il tavolo di confronto al più presto, magari proprio sulle carrozze dello Slow Train, sperando che qualche rappresentante di RFI e Trenord possa partecipare ai nostri itinerari» ha concluso Cassiano Luminati.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

6 Dicembre 1877 Thomas Alva Edison (Milan, 11 Febbraio 1847 – West Orange, 18 Ottobre 1931) inventa il fonografo.

Social

newFB newTwitter