Bormio, 27 novembre 2019   |  

A Bormio torna il premio “Peppino Pedranzini”

Il premio consta di una borsa di studio che verrà assegnata a uno studente meritevole tesserato per la pallavolo bormiese.

Tebaldi

Francesca Tebaldi vincitrice della scorsa edizione

Il settore Pallavolo dell’US Bormiese ripropone per la stagione 2019/2020 il premio “Peppino Pedranzini” istituito dallo scorso anno per ricordare la figura di Giuseppe Pedranzini, per anni insegnante di educazione fisica nelle scuole e uno dei principali fondatori della pallavolo in Alta Valle. Il premio consta di una borsa di studio che verrà assegnata a uno studente meritevole tesserato per la pallavolo bormiese.

Ci è sembrato doveroso ricordare Peppino unendo la sua passione per la pallavolo con l’intento educativo e formativo,  afferma Mauro Antonioli, presidente del settore Pallavolo,  poiché Peppino era un uomo di sport ma prima di tutto un insegnante che non perdeva occasione per promuovere fra i giovani una “cultura dello sport”, senza alcuna contrapposizione tra attività agonistica-attività scolastica.

Piena sintonia su questo progetto da parte della famiglia Pedranzini: la figlia Martina è stata per tanti anni a fianco del padre nel dare impulso alla pallavolo in Alta Valle, contribuendo a formare moltissimi atleti che ancora oggi li ricordano affettuosamente.

La borsa di studio sarà erogata in base a “un’accertata eccellenza nel rendimento scolastico correlata ad una dimostrata eccellenza di risultati sportivi abbinati”, ossia sommando il rendimento scolastico con quello sportivo, come specificato dall’apposito Regolamento. Potranno parteciparvi ragazze e ragazzi di età compresa tra le classi 2001 e 2006, previa compilazione di un modulo e consegna tassativa entro il 16 Dicembre 2019.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

7 Dicembre 1941 seconda guerra mondiale: i giapponesi attaccano la base navale statunitense di Pearl Harbor. L'episodio segna l'ingresso ufficiale degli USA nel conflitto

Social

newFB newTwitter