Chiuro, 28 settembre 2018   |  

A Chiuro la quinta riunione provinciale in pista

Getto del peso e i 200 metri le gare più interessanti

DSC 0294

Fotografia di Davide Vaninetti

La pista di Chiuro ha ospitato domenica 23 Settembre la quinta Riunione provinciale in pista valida anche come 10ª prova del Trofeo giovanile Credito Valtellinese.

Ad aprire le competizioni la prova dei 60 metri ragazzi/e con le vittorie di Sofia Mariani (Pol. Albosaggia/8”84) e Daniele Lanzini (CO Piateda/7”80). Nel salto in alto la migliore è Sofia Paganoni (CO Piateda) con la misura di 1,30 metri. Nel vortex ottimo lancio di Matteo Pedranzini (US Bormiese) che ha scagliato l’attrezzo a 48,95 metri. Nella stessa specialità a livello femminile vittoria per Elena Galli (GP Valchiavenna) con 32,94 metri. Nei 200 metri femminili in evidenza la junior Giorgio Fascendini (GP Santi) che ha fermato il cronometro dopo 27”56, nella gara maschile bella sfida con tre atleti che chiudono sotto i 24 secondi: Stefano Gabrielli (GS Chiuro/23”06), Giorgio Gianatti (ADM Ponte/23”70) e Gregory Castellani (ADM Ponte/23”92).

Nei 1000 metri ragazzi/e i più veloci sono Elisa Rovedatti (GS CSI Morbegno/3’18”58) e Giacomo Ciaponi (GP Talamona/3’04”68). Nella staffetta 3x1000 cadetti un plauso al GP Santi che ha schierato Filippo Gobbi, Gabriele Panizza e Oliviero Curti. Nei 1500 femminili Cinzia Zugnoni (GS CSI Morbegno/5’04”86) si riprende il primo posto davanti alle allieve Gabriela Martelli (GP Santi/5’14”54) e Alessandra Succetti (GP Valchiavenna/5’25”15). Nei 1500 assoluti/master maschili bravo lo junior Daniele Molatore (GP Santi/4’12”84) ad imporsi davanti ai portacolori del GP Valchiavenna Gabriele Biavaschi (4’16”24) e Nicola Fumagalli (4’17”82). Nel peso da 7,260 kg bella sfida tra il campione di casa Marco Simonini (ADM Ponte) e il portacolori della Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana Paolo Vailati, recente quarto ai Campionati italiani assoluti. Proprio quest’ultimo vince la gara con una spallata da 16,51 metri, mentre Simonini si deve accontentare del secondo posto con 15,47 metri.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Ottobre 1986 Reinhold Messner raggiunge la vetta del Lhotse (Nepal) e diventa il primo uomo ad aver scalato tutte le quattordici vette che superano gli 8000 metri

Social

newFB newTwitter