Friuli Venezia Giulia, 08 ottobre 2018   |  

A Paluzza un corso sul soccorso sanitario in luoghi impervi

E' iniziato stamane, lunedì 8 Ottobre, a Paluzza (Ud), presso la sede del Cesfam (Centro servizi per le foreste e le attività della montagna) e andrà avanti fino a venerdì 12 Ottobre l'importante corso nazionale rivolto a tutti i medici e sanitari che vogliano approfondire le tematiche inerenti il soccorso sanitario in ambiente impervio.

Watermarked2018 05 17 0953 2

Stamane, lunedì 8 Ottobre è iniziato  a Paluzza (Ud), presso la sede del Cesfam (Centro servizi per le foreste e le attività della montagna) e andrà avanti fino a venerdì 12 Ottobre l'importante corso nazionale rivolto a tutti i medici e sanitari che vogliano approfondire le tematiche inerenti il soccorso sanitario in ambiente impervio.

L'evento è organizzato dal Soccorso Alpino e Speleologico ed è organizzato sotto forma di convegno con incontri ed esercitazioni pratiche sia al mattino che al pomeriggio e la presenza di più di trenta relatori provenienti dall'ambito sanitario e dal Soccorso Alpino con specifiche competenze di settore. Gli obiettivi sono quelli di trasferire all'operatore sanitario del Soccorso Alpino e a quello del soccorso extra-ospedaliero le conoscenze mediche fondamentali finalizzate alla gestione sanitaria in ambiente impervio e ostile, soprattutto durante l’operazione di soccorso a terra e per tempi lunghi.

Scopo del convegno è quello di confrontare e definire uno standard comune di azioni, comportamenti e linguaggio tra il Soccorso Alpino e il Pronto Soccorso/NUE112 integrando l’intervento medico delle due componenti come un unico sistema.

Gli interventi sono tenuti da docenti con esperienza più che decennale nell’ambito del soccorso sanitario sul territorio, in montagna e in elisoccorso. Accanto alla teoria ci saranno, nell'articolato programma che prevede tutte le tipologie di intervento e di ambiente - alta montagna, parete, forra, grotta, speleosub - molte esercitazioni pratiche in ambiente e simulazioni.

I partecipanti avranno modo di cimentarsi in ambiente ostile e in condizioni difficili, al fine di imparare a gestire pazienti gravi durante il trasporto via terra e per tempi lunghi, come sovente accade durante gli interventi del Soccorso Alpino e Speleologico.

download pdf Prgramma

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Febbraio 1931 viene varata la Amerigo Vespucci, tuttora in servizio, ed utilizzata per l'addestramento degli allievi dell'Accademia Navale di Livorno.

Social

newFB newTwitter