Sondrio , 09 novembre 2018   |  

A Sondrio: taglio e potatura alberi lungo le strade

Emessa dal Comune di Sondrio ordinanza lungo le strade agro-silvo-pastorali e le altre strade urbane ed extraurbane del territorio comunale.

alberi potatura

Il sindaco di Sondrio, Marco Scaramellini, ha emesso un'ordinanza che prevede l'obbligo di taglio e potatura alberature e siepi lungo le strade agro-silvo-pastorali e le altre strade urbane ed extraurbane del territorio comunale.

«La cura del territorio è elemento indispensabile, soprattutto in montagna, per preservare le condizioni di sicurezza, e gli eventi delle ultime settimane ne sono una evidente dimostrazione – commenta l'assessore ai Lavori pubblici, Andrea Massera -. In questa ottica abbiamo ritenuto opportuno ricordare, attraverso un'apposita ordinanza, ai cittadini di Sondrio che la collaboraborazione di tutti è la migliore arma che abbiamo per prenderci cura del nostro prezioso territorio, e che ognuno è tenuto a tagliare e potare alberi e siepi presenti nelle proprietà private e che insistono, però, sulle strade comunali. La presenza di alberi e siepi i cui rami e arbusti, a causa dell'incuria e della mancata manutenzione, si protendono sul sedime viario rappresenta un concreto e oggettivo pericolo per l'incolumità delle persone e la sicurezza della circolazione stradale. Un pericolo che si accentua particolarmente soprattutto in caso di vento, neve o pioggia. E' un dovere di ogni proprietario di terreno prendersi cura delle piante che insistono sul ciglio della strada, ed essendo un dovere sono ovviamente previste sanzioni amministrative in caso di mancato adempimento, senza contare che eventuali danni provocati a persone o cose provocati dalla caduta di rami o piante saranno a carico del proprietario del sito, unico responsabile sia civilmente che penalmente. Il Comune ovviamente è pronto a intervenire in casi di emeregenza o di mancato intervento da parte dei cittadini, ma l'intento dell'Amministrazione comunale è quello di sensibilizzare i cittadini e far capire che, davvero, solo con la collaborazione di tutti è possibile garantire la sicurezza e la cura del territorio. L'Amministrazione comunale ha particolarmente a cuore il tema del bosco, che con un'attenta cura e manutenzione può diventare da potenzione pericolo a importante risorsa – conclude l'assessore Massera –. Abbiamo intenzione di avviare un percorso che speriamo porti alla creazione di progetti di filiera che coinvolgano il pubblico e il privato, le imprese boschive e gli enti che si occupano di questo importante tema, anche con l'obiettivo di sviluppare economia dalla manutenzione del territorio».

download pdf Ordinanza

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Novembre 1969 l'agente della Polizia di Stato, Antonio Annarumma, diventa la prima vittima degli Anni di piombo in Italia.

Social

newFB newTwitter