Talamona , 14 giugno 2019   |  

A Talamona ritorna la seconda edizone Valtellina Vertical Extreme

La prima volta di Michele Boscacci, il ritorno di Corinna Ghirardi

CorinnaGherardi

A Talamona è quasi tutto pronto, il tracciato di  2000mt di sola salita in 9 km assegnerà il titolo italiano CSEN di specialità. Una vera e propria sfida contro il cronometro che vedrà al via i più forti interpreti delle gare only up.

Domenica 30 Giugno la 2ª edizione andrà in scena con il medesimo format, unico obbiettivo completare nel minor tempo possibile i 2000 metri e raggiungere la tanto attesa linea del traguardo posta in vetta, dove la vista mozzafiato ripagherà tutti gli atleti della fatica.

Presenti ben 250 pettorali messi a disposizione dal comitato organizzatore. Tra gli atleti maschili balzano all’occhio i nomi dei scialpinisti l’atleta del CS Esercito Michele Boscacci, seguito dal portacolori del Team Crazy Idea William Boffelli, i due giovani valtellinesi Daniele Corazza e Giovanni Rossi. Proveranno a dare loro filo da torcere i lecchesi Luca Del Pero Andrea Rota, il talamonese Tommaso Caneva, il vincitore della prima edizione Mattia Curtoni e il Lariano Luca Albini.

Sarà gara  anche a livello femminile con la vincitrice della prima edizione Corinna Ghirardi chiamata a guardarsi le spalle da avversari del calibro di Martina Brambilla, Giulia Murada, Graziana Pè, Lucia Moraschinelli, Anna Tybor e Elisa Pallini.

Un ulteriore novità della seconda edizione, è la creazione in collaborazione con il Team Pasturo del Double Vertical Challenge, circuito comprendente due delle Vertical più impegnative e extreme a livello lombardo: Grignone Vertical e K2 Valtellina. La prima è andata in scena alcune settimane fa, e con la somma dei tempi, si stilerà una classifica dove i primi classificati vinceranno un premio di valore, mentre per chi completerà entrambe le gare verrà premiato con un gadget tecnico di finisher.

Materiale obbligatorio k-way e telo termico. Chi fosse trovato senza di uno dei due verrà penalizzato con aggravio cronometrico. Compreso nel costo dell’iscrizione, a tutti i partecipanti sarà garantito il pettorale personalizzato con il proprio nome munito di chip usa e getta, il pacco gara che sveleremo a breve, il trasporto in quota di effetti personali, pranzo in località Pedroria e il servizio di trasporto a valle con l’utilizzo di pulman.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Settembre 1924 è inaugurato a Lainate il primo tratto dell'Autostrada dei laghi, da Milano a Varese, la prima autostrada realizzata al mondo.

Social

newFB newTwitter