Tirano, 22 maggio 2020   |  

A Tirano avviato il piano di lotta contro le zanzare

Trattamenti nei tombini e distribuzione di pastiglie antilarvali

mosquito 1548947 640

Il Comune di Tirano in questi giorni ha avviato la campagna di lotta contro la diffusione della zanzara tigre, un insetto fastidioso e potenziale vettore di patologie che ormai da qualche anno si diffonde anche nel territorio tiranese durante i mesi più caldi.

“Per il secondo anno abbiamo deciso di intervenire con un piano di lotta preventiva. Evitando interventi di disinfestazione all’aperto sulla zanzara adulta, che sono inefficaci e dannosi per la salute e per l’ambiente - afferma l’Assessore all’Ambiente e Sostenibilità Stefano Portovenero - abbiamo previsto i trattamenti larvicidi diffusi nelle caditoie stradali e vicino alle zone più frequentate, come viale Italia, le piazze, i parchi e le scuole, estendendo il numero delle aree trattate e la frequenza degli interventi.”

Quest’anno è in programma un trattamento al mese, fino ad ottobre, con l’impiego di specifici prodotti registrati allo scopo dal Ministero della Salute. Il primo trattamento è già stato svolto durante la prima settimana di maggio da una squadra di operai comunali e contestualmente effettuati la pulizia e lo spurgo delle caditoie stradali, per rendere più efficace l’intervento.

Il trattamento nelle aree pubbliche non è però sufficiente se non si contrastano i focolai negli spazi privati, che rappresentano l’80-90 % delle aree a rischio. La zanzara tigre ha un limitato raggio d'azione (meno di 200 metri), perciò i luoghi di deposizione delle uova, in genere contenitori con piccole quantità di acqua, sono vicini a dove si nota la presenza dell’insetto. Gli accorgimenti dei singoli cittadini sono determinanti e consistono in azioni da adottare negli orti, giardini e frutteti (coprire o eliminare i contenitori per la raccolta dell’acqua piovana o stagnante), nei cortili e condomini (pulire tombini e pozzetti e applicarvi zanzariere, trattare con prodotti larvicidi), sulle grondaie da mantenere pulite, in casa (svuotare e cambiare l’acqua dei sottovasi e degli abbeveratoi) e all’aperto evitare accumulo di copertoni e contenitori in cui può ristagnare acqua (secchi, piscine gonfiabili, ecc.) da coprire con teli.

Per incentivare queste buone pratiche, l’Amministrazione quest’anno mette a disposizione dei cittadini dei prodotti larvicidi 100 % biologici (a base di Bacillus thuringiensis israelensis) adatti all’uso domestico, ecocompatibili e non dannosi per gli animali domestici, che verranno distribuiti gratuitamente nel numero di 4 pastiglie a persona, fino ad esaurimento scorte. Sarà possibile ritirare le pastiglie recandosi nelle tabaccherie e le edicole di Tirano, a partire da venerdì 22 maggio.
Conclude l’Assessore: “L’azione di contrasto sarà realmente incisiva solo con la collaborazione attiva della popolazione, per questa ragione invitiamo i cittadini e le cittadine ad adottare le semplici misure utili a ridurre la diffusione della zanzara.”

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

5 Giugno 1921 è il primo giorno scelto con circolare del Comando generale dell'Arma dei Carabinieri (del 7 Aprile dello stesso anno) per celebrare, ogni anno, la propria festa. Il 5 Giugno è la data di concessione della medaglia d'oro all'Arma medesima. In tutta Italia oggi la celebrazione avviene in clima d'austerità in sintonia con la situazione generale del Paese. Ancora una volta i Carabinieri dimostrano l'alto senso di responsabilità che li contraddistingue da 199 anni, giorno della loro fondazione. I Lecchesi, come tutti gli italiani, si stringono con affetto attorno ai loro Carabinieri.

Social

newFB newTwitter