Tirano , 06 luglio 2018   |  

Muri a secco, la bellezza di Tirano

Sabato 7 Luglio, nell’ambito delle attività culturali promosse dall’Assessorato alla Cultura per il MET-Museo Etnografico Tiranese, è in programma l’incontro Muri a secco

14 Previsdomini Tirano Santa Perpetua 2008

ll paesaggio dei terrazzamenti vitati retici caratterizza  Tirano come tutta la Valtellina. Lo stesso Museo Etnografico è incorniciato da un pendio sul quale vennero impiantati alcuni fra i vigneti più antichi del tiranese.

La creazione di questo paesaggio e di questi muri a secco, costituisce un patrimonio immateriale di grande valore che è parte della storia e del sapere locale. Un saper fare prezioso che ha saputo costruire nei secoli un paesaggio spettacolare e che non a caso è ora oggetto di una richiesta transnazionale di iscrizione nel patrimonio intangibile dell’Unesco “L’arte della pietra a secco: conoscenza e tecniche”.

Per conoscere più da vicino questa realtà, sabato 7 luglio alle ore 17.00, nell’ambito delle attività culturali promosse dall’Assessorato alla Cultura per il MET-Museo Etnografico Tiranese, è in programma l’incontro Muri a secco, una candidatura per l'Unesco storie e tecniche di un saper fare antico della Valtellina con passeggiata sui terrazzamenti condotta dall’ing. Dario Foppoli esperto della materia, da tempo è impegnato in attività di studio e conservazione del paesaggio terrazzato valtellinese.

Con l’occasione sarà visitabile anche la chiesetta di Santa Perpetua che risale alla prima metà del sec. XI ed è collocata proprio sulla via che a mezza costa conduce in val Poschiavo e di lì al passo del Bernina.  La partecipazione è libera. Per info e prenotazioni: "info.museotirano@gmail.com, tel. 328 6433737".

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Novembre 1969 l'agente della Polizia di Stato, Antonio Annarumma, diventa la prima vittima degli Anni di piombo in Italia.

Social

newFB newTwitter