Sondrio , 03 settembre 2018   |  

Al Dosso del Grillo vince il lecchese Raimondi

Sono stati oltre 200 gli atleti che hanno preso parte alla quinta edizione de La Mezza dell'Acqua "memorial Luisa Bernardara", mezza maratona non competitiva affiancata da due corse/camminate rispettivamente di 10km e 5km

Arrivo Renzo Raimondi Mezza Maratona LA MEZZA DELLACQUA 2018

Arrivo di Renzo Raimondi

Al lecchese Renzo Raimondi e alla mamma Monia Spinelli la vittoria alla quinta edizione della mezza maratona al Dosso del Grillo. Sono stati oltre 200 gli atleti che hanno preso parte alla quinta edizione de La Mezza dell'Acqua "memorial Luisa Bernardara", mezza maratona non competitiva affiancata da due corse/camminate rispettivamente di 10km e 5km. E in moltissimi, durante la gara, hanno indossato la maglia ricordo dell’evento che quest’anno era di un bel color arancio vivo: questa è stata la tinta dominante sul percorso, oltre al verde dei boschi del Parco delle Orobie.

Nonostante il tempo incerto  e la concomitanza con altri eventi in provincia, per gli organizzatori, l’associazione sportiva dilettantistica I Dolcissimi, la partecipazione è stata ottima. 

Sulla ex-decauville dei Briotti (Ponte in Valtellina - SO), l'associazione sportiva dilettantistica I Dolcissimi ha approntato un tracciato di gara impeccabile che si è snodato tra i boschi del Parco delle Orobie. Un percorso panoramico quasi completamente pianeggiante in terra battuta posto a 1.000 metri di quota. Come sempre gli organizzatori hanno dato il massimo per il successo della manifestazione: persone dello staff lungo tutti i 21 km, ristori in vari punti, assistenza CRI, area partenza/arrivo con spogliatoi, musica e speaker tecnico, pacco gara con l'immancabile maglietta tecnica ricordo per tutti e infine premiazioni con medaglie, coppe e cesti ricolmi di prodotti locali.

Per quanto riguarda la competizione, nella mezza maratona la coppia Renzo Raimondi e Daniele Bertolini ha fatto l’andatura fin dalle battute iniziali. Dopo l’ultimo giro di boa Renzo Raimondi, dell’Atletica Lecco Colombo, ha preso una manciata di secondi di vantaggio sugli inseguitori e ha concluso vittorioso in solitaria con il tempo di 1h19’18’’. Secondo è giunto il rappresentante del Team Valtellina, Daniele Bertolini in 1h19’56’’. A chiudere il podio, terzo Paolo Mari (Triathlon Valtellina) in 1h21’20’’.

Leggermente più marcati i distacchi nel femminile con la vincitrice Monia Spinelli che ha tagliato il traguardo portando in braccio la figlia col tempo totale di 1h42’07’’. A oltre tre minuti è giunta in seconda posizione la rappresentante del Castelrider asd, Lisa Rossatti che ha fermato il cronometro su 1h45’58’’. Terza si è classificata Cristina Germozzi (US Bosisio) in 1h48’23’’.

Nella 10 km successo nella categoria maschile per il fuoriclasse rappresentante dell’Atletica Alta Valtellina, Philp Gale che con il tempo di 33’56’ ha distanziato di quasi tre minuti un ottimo Mattia Raimondi (Castelrider asd) che ha chiuso in 36’48’’. Terzo Simone Moretti (PT Skyrunning) in 38’44’’. Nella categoria femminile bella vittoria per la giovanissima Katia Nana (Polisportiva Albosaggia) in 41’03’’. Seconda classificata l’inossidabile Cinzia Cucchi (Castelrider asd) con il tempo di 42’26’’ e a chiudere il podio Alessandra Anghileri (Atletica Lecco Colombo), terza in 46’57’’.

Infine, come di consueto, spazio alle giovani leve dell’atletica nella gara corta, i 5 km. Podio della categoria maschile 10-14 anni: Lifonti Leonardo, Dei Cas Matteo, Nicolò Gianotti. Femminile 10-14: Valentina Tognoni, Gemma Nani, Ilaria Besta. Nella categoria under 10 maschile: Daniel Pellegrino, Francesco Spinetti, Filippo Gianotti. Femminile under 10: Martina Tognoni, Elisa Viviani, Elisa Raimondi.

A Flavio Meraviglia e Nicoletta Bernardara il Trofeo "Luisa Bernardara", assegnato dalla Presidente Serena Besta per l'impegno nell'organizzazione dell'evento e come segno di vicinanza e affetto da parte di tutti i soci.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Novembre 1877  Thomas Edison annuncia l'invenzione del fonografo, un apparecchio che può registrare suoni. Questa invenzione permetterà poi l'utilizzo di apparecchi per la riproduzione del suono.

Social

newFB newTwitter