Colico, 26 settembre 2018   |  

A Forte di Montecchio di Colico l'iniziativa "Cent'anni di memoria"

Giornata di commemorazione della fine della Prima Guerra Mondiale prevista per sabato 29 settembre.

locandina montecchio guerra

Presentata l'iniziativa "Cent’anni di Memoria”, una giornata di commemorazione prevista per sabato 29 settembre, dalle 9,30 alle 17,30, in occasione del termine del centenario della Prima Guerra Mondiale, voluta e organizzata da Associazione Nazionale Alpini di Colico e Museo della Guerra Bianca in Adamello/Forte Montecchio Nord di Colico.

Il presidente delle “Penne Nere” di Colico, Luigi Bernardi ha sottolineato l’importanza di giornate come queste per rinnovare la memoria della Grande Guerra nelle generazioni più giovani. Il direttore responsabile di Forte Montecchio Nord, Stefano Cassinelli, ha poi ricordato come siano proprio strutture come quella da lui rappresentata a far “toccare con mano” la storia a bambini e adulti.

Il sindaco di Colico Monica Gilardi ha poi ribadito come gli Alpini e tutta Colico si debbano sentire in un certo qual modo protagonisti di quel che di culturale si svolge in città e a Forte Montecchio in particolare, il forte di tutti i colichesi. Ricordiamo che alla solenne giornata parteciperanno il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, il prefetto di Lecco Liliana Baccari, il sindaco di Colico Monica Gilardi, il vescovo emerito di Lodi monsignor Giuseppe Merisi.

La programmazione prevede alle 9,30 l’ammassamento al Forte e lo sparo di una salva simulata di quattro colpi di cannone. Alle 10 la sfilata della fanfara Alto Lario e alle 10,30 l’alzabandiera sul tetto del Forte, a fianco delle quattro torri corazzate. Alle 11 la messa, sempre nel recinto del forte, in piazza d’armi superiore. Alle 11,45 la posa della lapide marmorea a memoria dell’evento. Dopo i saluti delle autorità, alle 12,30 la commemorazione ufficiale e alle 13 il rancio alpino.

Imperdibile alle 14,30 il convegno all’Auditorium Ghisla di Colico con la partecipazione del generale di Corpo d’Armata Giorgio Battisti e di Divisione Luigi Scollo. Il primo protagonista di tutte le più importanti missioni all’estero del nostro esercito negli ultimi anni e il secondo protagonista della battaglia dei “due ponti” combattuta a Nassirya per 36 ore, rimasto ancora lo scontro più lungo combattuto dall’Esercito Italiano dopo la Seconda Guerra Mondiale. Parteciperà al convegno anche l’avvocato Cesare Lavizzari. Alle 17,30 la chiusura dell’evento con un concerto, a Forte Montecchio Nord, che vedrà protagonisti il corpo musicale Santa Cecilia di Cabiate e il coro della Brigata Tridentina in congedo per un totale di circa cento elementi.

“Cent’anni di Memoria” chiude le commemorazioni del quadriennio 2014-2018, in ricordo di tutte le vittime, di tutti gli eserciti e di tutti i fronti, di quella tragedia che fu la Grande Guerra 1914-1918.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

13 Dicembre 1294 papa Celestino V abdica, compiendo il dantesco Gran Rifiuto

Social

newFB newTwitter