Trento, 11 settembre 2021   |  

Alpinista cade sul primo tiro della via Rossi-Tomasi sul Piz Ciavazes

Un alpinista di Ozzano dell'Emilia (BO) è stato elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento

helicopter 7094 640 9

Un alpinista di Ozzano dell'Emilia (BO) è stato elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento per i possibili politraumi riportati dopo essere caduto dal primo tiro della via Rossi-Tomasi sul Piz Ciavazes (gruppo del Sella, Val di Fassa). L'uomo era primo di cordata e, dopo aver perso l'appiglio, è precipitato per diversi metri fino a cadere a terra, sul ghiaione alla base della parete. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata intorno alle 9.45 da parte dei compagni di cordata.

Il Tecnico di Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico, con il Coordinatore dell'Area operativa Trentino settentrionale, ha chiesto l'intervento dell'elicottero che è salito in quota e ha sbarcato sul posto in hovering il Tecnico di Elisoccorso e l'equipe medica. Dopo le prime cure mediche, l'infortunato, cosciente, è stato stabilizzato, imbarellato e recuperato a bordo dell'elicottero con il verricello per il trasferimento all'ospedale Santa Chiara di Trento. Non è stato necessario l'intervento degli operatori della Stazione Alta Fassa, pronti in piazzola a Canazei.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Settembre 1759 papa Clemente XIII pubblica la Lettera enciclica Cum primum, sulla corruzione dei chierici, contro l'esercizio della mercatura da parte di questi, contro gli impegni servili e laicali e le attività secolari.

Social

newFB newTwitter