Sondrio , 21 maggio 2022   |  

Arma ad impulsi elettrici in dotazione ai Carabinieri

Da lunedì 23 maggio nella provincia di Sondrio, come già avvenuto in diverse province italiane e come, da tempo, avviene nella vicina Confederazione Elvetica, inizierà l’impiego operativo della pistola a impulsi elettrici denominata “Taser X2”, fornita a Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza.

1tas

Da lunedì 23 maggio nella provincia di Sondrio, come già avvenuto in diverse province italiane e come, da tempo, avviene nella vicina Confederazione Elvetica, inizierà l’impiego operativo della pistola a impulsi elettrici denominata “Taser X2”, fornita a Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza.

All’esito delle operazioni di collaudo, della sperimentazione e della formazione al personale, l’arma è entrata a pieno titolo a far parte dell’equipaggiamento delle pattuglie in servizio sul territorio.

Il dispositivo potrà essere utilizzato, secondo criteri di adeguatezza e proporzionalità, in interventi delicati di contenimento di soggetti pericolosi in evidente stato di alterazione psico-fisica, consentendo, mediante l’emissione di impulsi elettrici, un temporaneo, localizzato blocco neuro-muscolare del soggetto attinto, in modo da renderlo inoffensivo e provvedere alla sua immobilizzazione, in sicurezza, da parte degli operatori di polizia.

Si tratta di un ulteriore strumento a tutela degli operatori di polizia, per i soggetti che, anche solo momentaneamente, rappresentano un pericolo concreto per sé e per altri, in quanto il taser è meno “offensivo” di un’arma vera e propria e determina solo un temporaneo stato di inoffensività.

In questo modo  si innalzano i livelli di tutela per la cittadinanza  e, in generale, per la sicurezza di Valtellina e Valchiavenna.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

4 Luglio 1776 il Congresso Continentale approva la Dichiarazione d'indipendenza dal Regno Unito, formando gli Stati Uniti d'America

Social

newFB newTwitter