Sondrio , 10 agosto 2019   |  

Ats Montagna 54 posti per disabilità e fragilità

Fondi per 83 mila euro per assistenza domiciliare e cure palliative. Risorse aggiuntive pari a 225 mila euro per neuropsichiatira

sanita stetoscopio medici

Sono 54 i posti aggiuntivi a contratto inseriti nella rete dei servizi socioassistenziali per l'ATS Montagna, che include le province di Brescia e Sondrio. Lo prevede la delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore al Welfare Giulio Gallera. Nel dettaglio la suddivisione dei posti per struttura e per provincia: Asst Valcamonica (Bs) - Residenza Sanitaria per Disabili di Pisogne (5 posti), Pisogne; Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) 'Il Melograno' (14 posti), Malegno.

Asst della Valtellina e dell'Alto Lario - Centro Diurno Integrato Ruggero Delloca (10 posti), Morbegno; Cdi Di Chiavenna (10 posti), Chiavenna; Il Girasole (10 posti), Chiavenna; Centro Terapeutico e Riabilitativo Semiresidenziale di Sondrio (5 posti), Sondrio.

Risorse aggiuntive sino a 24.280 euro sono state stanziate anche per l'Assistenza Domiciliare Integrata (Adi) e sino a 59.000 euro per Cure Palliative Domiciliari (Ucpdom). Infine, all'ATS Montagna sono stati assegnati 225.000 euro per il potenziamento delle attività di Neuropsichiatria

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Agosto 1968 duecentomila soldati del Patto di Varsavia e 5.000 carri armati, invadono la Cecoslovacchia per porre fine alla Primavera di Praga

Social

newFB newTwitter