Sondrio, 08 novembre 2017   |  
Opinioni   |  Economia

Aumento Creval, vertici e manager ci mettano i loro soldi

di Alberto Comuzzi

È già successo in altre banche: Banco popolare, ad esempio. In questo modo i massimi responsabili del Consiglio di amministrazione risulteranno più credibili.

abccreval 312x166

Adesso che l'aumento di capitale da 700 milioni di euro è stato annunciato che succederà al Credito Valtellinese? Ai soci grandi e piccoli verrà proposto di mettere altri soldi in una banca in rosso con la promessa di tornare in utile per 150 milioni nel 2020.

Nel frattempo grandi tagli di filiali e ancor più pesante di personale seppur con gli ammortizzatori previsti dal sistema bancario. Si può credere all'utile previsto fra tre esercizi?

In questi anni sono state assicurate pulizie di bilancio che poi non sono bastate o perché incomplete o perché nel frattempo altri prestiti sono diventati inesigibili. L'azionista Creval ha perso molto in questi anni, può a buon diritto non sottoscrivere e vendere i diritti di opzione. O può prendere atto delle perdite e abbandonare l'investimento. Ognuno valuti le convenienze.

Forse un aiuto alle scelte degli azionisti può arrivare dal vertice e dal management: ci mettano i loro soldi (e magari parte della liquidazione) mostrando di credere al rilancio. È già successo in altre banche: Banco popolare, ad esempio. In questo modo risulteranno più credibili.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Novembre 1963 omicidio del presidente degli Stati Uniti, John F. Kennedy. Il presunto assassino Lee Harvey Oswald viene ucciso a colpi di pistola da Jack Ruby, a Dallas, in diretta televisiva poche ore dopo l'arresto.

Social

newFB newTwitter