Milano, 04 agosto 2017   |  

Lombardia: "non affossate la legge contro gioco d'azzardo"

La conferenza Stato-Regioni ha rinviato al 7 Settembre ogni decisione in materia di riordino del gioco d'azzardo

gioco dazzardo

"L'ennesimo rinvio su un tema delicato e importante quale il riordino del sistema giochi va valutato positivamente. Utilizzeremo il tempo a disposizione per capire se si può arrivare ad un accordo nazionale. Ancora una volta però voglio ribadire che riteniamo inaccettabile che una regione, in questo caso la Lombardia, venga penalizzata a discapito di altre solo per aver varato una legge virtuosa ed efficace". E' quanto afferma  Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Città metropolitana, team leader della Giunta Maroni in materia di lotta alla ludopatia, commentando l'esito della conferenza Stato-Regioni che ha rinviato al 7 Settembre ogni decisione in materia di riordino del gioco d'azzardo. Un tema particolarmente caro a Regione Lombardia che sulla materia, soprattutto in per quanto riguarda le distanze e i luoghi sensibili, ha da tempo dato vita ad una legge articolata e rigorosa.

 "Al presidente dell' Anci De Caro, che dice 'basta con la deregulation', continua Viviana Beccalossi, replico che il rinvio chiesto oggi è stato sollecitato da più regioni: oltre che dalla Lombardia anche dalla 'sua' Puglia, con la quale in più occasioni ho avuto modo di confrontarmi con il governatore Emiliano condividendo con lui moltissimi concetti su questo tema. Ricordo infine a tutti  che in Lombardia le regole esistono e sono chiare, puntuali e precise, oltre che sottoscritte e applicate da tutti i sindaci, a partire da quelli di Milano e Bergamo, Giuseppe Sala e Giorgio Gori".

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Agosto 1991 la Lettonia dichiara l'indipendenza dall'Unione Sovietica

Social

newFB newTwitter