Trento, 22 settembre 2018   |  

Base jumper si lancia e non arriva al punto di atterraggio

Intervento per il recupero di un base jumper lanciatosi dalla Paganella: elitrasportato all’ospedale di Trento con politraumi

8889c07e 3269 4f55 878d 2d98f51df257

Fotografia di Marco Lazzeri

Sabato mattina 22 Settembre, intorno alle 11.30, è scattato l’allarme per un base jumper straniero che dopo essersi lanciato dalla cima della Paganella non è mai arrivato nel punto di atterraggio prestabilito. A chiamare il Numero Unico per le Emergenze 112 sono stati i suoi compagni di lancio non vedendolo arrivare.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino Centrale ha chiesto l’intervento dell’elicottero, il quale ha effettuato un sorvolo nell’area della traiettoria di volo del base jumper e grazie alle indicazioni di uno dei compagni è riuscito a individuarlo a una quota di circa 1100 m., finito in mezzo agli alberi dopo aver aperto il paracadute. S

ul posto sono stati verricellati il medico, l’infermiere e il tecnico di elisoccorso, che hanno prestato le prime cure mediche al ferito per poi spinalizzarlo e verricellarlo a bordo dell’elicottero per il trasporto all’ospedale Santa Chiara di Trento.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

5 Giugno 1921 è il primo giorno scelto con circolare del Comando generale dell'Arma dei Carabinieri (del 7 Aprile dello stesso anno) per celebrare, ogni anno, la propria festa. Il 5 Giugno è la data di concessione della medaglia d'oro all'Arma medesima. In tutta Italia oggi la celebrazione avviene in clima d'austerità in sintonia con la situazione generale del Paese. Ancora una volta i Carabinieri dimostrano l'alto senso di responsabilità che li contraddistingue da 199 anni, giorno della loro fondazione. I Lecchesi, come tutti gli italiani, si stringono con affetto attorno ai loro Carabinieri.

Social

newFB newTwitter