Milano , 28 novembre 2017   |  

Beccalossi: "Un albo per gli Imam e un registro per le moschee"

L'assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta' metropolitana Viviana Beccalossi, incaricata dal presidente Maroni di porre in essere tutte le iniziative utili al contrasto del radicalismo islamico

beccalossi valt

«In tema di moschee e trasparenza, mettere la testa sotto la sabbia e fare finta di niente è irresponsabile. Mentre Regione Lombardia, anche attraverso una legge che regolamenta i luoghi di culto, lavora per fare emergere tutte le situazioni che nella migliore delle ipotesi sono 'border line' e nella peggiore di palese illegalità, c'è ancora chi pensa che istituire un registro degli imam sia un attentato alla democrazia». Sono le parole pronunciate dall'assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Città  metropolitana Viviana Beccalossi, incaricata dal presidente Maroni di porre in essere tutte le iniziative utili al contrasto del radicalismo islamico, intervenendo nel dibattito sulla discussione della proposta di legge per l'istituzione del Registro pubblico delle moschee e dell'Albo nazionale degli Imam.

«Noi, conclude Viviana Beccalossi,  continueremo a opporci a chi continua a tollerare che si possa esercitare il culto in scantinati, magazzini e abitazioni private, senza nessun tipo di controllo su chi frequenta questi luoghi che, è già accaduto, diventano punti di passaggio per personaggi pericolosamente legati all'islam radicale».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

11 Dicembre 1991 nasce a Maastricht l'Unione europea

Social

newFB newTwitter