Bergamo , 01 febbraio 2020   |  

Bettoni bronzo nel Gigante dell'Alpe Cimbra

Super Italia, venerdì 31 Gennaio, nello slalom gigante under 14 dell’Alpe Cimbra Fis Children Cup che ha disputato la prova fra le porte larghe internazionale. In campo femminile arriva uno splendido triplete.

AlpeCimbra 310120 podioBettoni

Venerdì 31 Gennaio, nello slalom gigante under 14 dell’Alpe Cimbra Fis Children Cup che ha disputato la prova fra le porte larghe internazionale. In campo femminile arriva uno splendido triplete.

A vincere è stata la “figlia d’arte” Lara Colturi che si è imposta con il crono di 55.80. Alle sue spalle la valdostana Giorgia Collomb che chiude con il crono di 56.95. Terza piazza per una bravissima Angelica Bettoni dell’ASD Skiing che prosegue con il suo “magic moment”. La lombarda centra il bronzo con il crono di 57.28. In campo maschile altro successo azzurro grazie alla performance del piemontese Edoardo Simonelli che centra la vittoria con il crono di 56.76. Alle sue spalle il russo Prokhor Evstratov che al termine accusa un gap di soli 6 centesimi dal piemontese. Terza piazza per l’austriaco Asja Sturm che chiude con il tempo di 57.68 Sempre quest’oggi e sempre per l’Alpe Cimbra FIS Children Cup è andato in scena, anche la prova di slalom speciale internazionale riservato alla categoria Under 16.

In campo maschile classifica da musica lirica con l’Austria che centra l’oro ed il bronzo. Per l’Italia arrivano comunque due ottimi secondi posti. A vincere la competizione maschile è stato Florian Strauss con il crono di 1’28.79. Alle sue spalle il piemontese Fabio Allasina che chiude con il tempo di 1’29.16 e terza piazza per l’austriaco Paul Wagner in 1’29.83. Nella prova “rosa” prima piazza per la croata Zrinka Ljutic che si impone con il tempo di 1’27.89. Al secondo posto sale la partenopea Francesca Carolli con il crono di 1’29.20. Completa il podio l’austriaca Victoria Burgler in 1’30.94. (M.C.)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Febbraio 2005 in Italia entra in vigore il trattato di Kyoto, con l'obiettivo di ridurre, entro il 2010, l'emissione di anidride carbonica del 6,5% rispetto al 1990.

Social

newFB newTwitter