Monza, 29 marzo 2018   |  

Carabinieri: scoperte opere contraffatte di "Dadamaino"

I Carabinieri del Tpc (Tutela patrimonio culturale) di Monza individuano traffico di opere d'arte contemporanee contraffatte.

Dadamaino

Giovedì 29 Marzo, presso la sala stampa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Milano, il maggiore Francesco Provenza del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Monza ha rivelato i dettagli inerenti all'indagine di un traffico di opere d'arte false dell'artista Edoarda Emilia Maino in arte Dadamaino.

Le indagini dei Carabinieri sono scattate a seguito della denuncia nell'Ottobre del 2014 da parte di un appassionato d'arte insospettito dall'improvvisa ed eccessiva presenza sul mercato di opere a firma dell'artista. In pochi mesi erano apparsi sul mercato ben 462 opere.

Le indagini condotte dai Carabinieri del Tpc (Tutela Patrimonio Culturale) hanno portato alla scoperta di un giro di finte opere d'arte che ha visto incriminate ben 12 persone italiane, tra queste un critico d'arte a livello internazionale, e tre addetti che lavorano presso l'archivio dell'artista.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Agosto 1867 in  Italia il governo piemontese legifera la soppressione degli enti ecclesiastici e la liquidazione dei loro beni

Social

newFB newTwitter