Chiavenna, 22 agosto 2017   |  

Chiavenna: prolungata la mostra "Our place in space"

Il Comune di Chiavenna e la Comunità Montana della Valchiavenna dato l'enorme successo di pubblico che ha avuto la mostra, concordano nel prolungare l'esposizione sino al 22 Ottobre

OurPlaceInSpace di Enrico Minotti 31

Il Comune di Chiavenna e la Comunità Montana della Valchiavenna hanno deciso di prolungare la durata della mostra Our Place in Space fino a domenica 22 Ottobre. L’esposizione, allestita a cura di Anna Caterina Bellati nell’ex Convento dei Cappuccini, a Chiavenna, è stata visitata sin qui da più di settemila persone, un dato straordinario per la nostra piccola valle che rivela l’interesse che le immagini del telescopio Hubble abbinate alle opere di undici artisti hanno suscitato. I visitatori, sia residenti che turisti, hanno colto l’eccezionalità di un’esposizione unica nel suo genere, risultato di un progetto di Cooperazione Internazionale tra ESA, l’Agenzia Spaziale Europea, e Nasa, l’Ente Spaziale degli Stati Uniti, già premiata con un record d’ingressi a Venezia e prossima a esordire a Monaco di Baviera.

La mostra, che avrebbe dovuto chiudere il 20 Agosto, rappresenterà un ulteriore richiamo in vista degli eventi enogastronomici che animeranno la valle tra settembre e ottobre, come la Sagra dei Crotti, il Valtellina Chiavenna Wine Festival e il Dì de la Brisaola, arricchendo l’offerta di una città mai così attrattiva per i turisti. Si erano inoltre accumulate molte richieste da parte degli istituti scolastici di tutta la provincia di Sondrio che, nelle ultime settimane prima della chiusura dell’anno, non erano riuscite a programmare la visita.

Questi due mesi ulteriori di apertura moltiplicheranno le opportunità per tutti gli interessati e per coloro i quali raggiungeranno Chiavenna attirati dalla prelibatezza e dalla genuinità dei suoi prodotti tipici. Our Place in Space offre l’opportunità di ammirare alcune fra le più celebri immagini scattate da Hubble, da quelle del nostro vicinato cosmico, le Facce di Marte, la Grande Macchia Rossa di Giove, le intense Aurore di Saturno, alle vastissime Galassie, affascinanti Nebulose e particolari fenomeni astronomici. Insieme a questa esibizione scientifica dell’Universo, la mostra propone le opere di alcuni noti artisti italiani che hanno realizzato dipinti, sculture e installazioni site specific, ispirandosi alle meraviglie che gli occhi di Hubble hanno rivelato. 

Our Place in Space può essere visitata tutti i giorni, con la sola eccezione del lunedì, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuito.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Novembre 1889 il primo Juke box entra in funzione nel Palais Royale Saloon di San Francisco

Social

newFB newTwitter