Chiuro, 13 settembre 2021   |  

Chiuro vince Rovedatti campionati su pista

Due bellissime giornate di atletica sull’impianto di Chiuro per i Campionati regionali invididuali e di staffette allievi/e sabato 11 e domenica 12 settembre.

ElisaRovedatti

Rassegna perfettamente organizzata dal GS Chiuro che ha regalato a tutti gli atleti un ricco pacco gara con i prodotti tipici valtellinesi. Per la categoria under18, tante sfide con un buon numero di giovani atleti provenienti da tutta la Lombardia.

Nella prima giornata di gare la prestazione più eclatante è sicuramente il 10”67 con cui Francesco Ettore Inzoli (CUS Pro Patria Milano) ha vinto la finale dei 100; crono purtroppo vanificato dal forte vento a favore (+4,1 m/s). Vento che ha un po’ infastidito costringendo anche alla temporanea sospensione delle gare. Spunti interessanti sono arrivati anche dal settore lanci con un bel duello oltre i 50 metri nel disco, dove l’ha spuntata Leonardo Selmani (CUS Pro Patria Milano), mentre nel martello Melissa Casiraghi (Team A Lombardia) ha scagliato l’attrezzo a 53,14 metri. Nella finale diretta dei 110 ostacoli prestazioni da personal best sia per il vincitore del titolo Daniel Okoluku (CBA Cinisello) che scende a 14”24, sia per il talentuoso Daniele Lanzini (CO Piateda Pneumatici Valtellina OilService) che conquista il secondo posto migliorandosi con 14”45 (vento +0,6).

Elettrizzante la gara dei 1500 allieve: dopo aver condotto quasi tutta gara in testa, Elisa Rovedatti (GS CSI Morbegno) viene superata all’ultimo giro da Claudia Tapparo (Free-Zone), ma la morbegnese non si arrende e dando fondo a tutte le sue energie torna al comando e vince il titolo, unica atleta valtellinese in questa rassegna, con l'ottimo crono di 4’59”82, a un soffio dal suo personale.

La seconda giornata dei campionati regionali allievi/e di Chiuro ha avuto un’assoluta protagonista in Marta Amani (CUS Pro Patria Milano), che ha colto una gran doppietta di vittorie trionfando nei 200 e nel lungo. Nella gara del giavellotto la chiavennasca Elena Galli (Bracco Atletica) si è ben difesa ed ha conquistato la medaglia d’argento scagliando l’attrezzo da 500 grammi a 34,87 metri, a un metro dalla vincitrice del titolo Alessia Formenti (Pro Sesto Atletica). Nei 3000 metri allievi stravinti da Stefano Benzoni (Pool Soc. Atletica Alta Valseriana), si difende bene il campione italiano di corsa in montagna a staffetta Francesco Bongio (GS CSI Morbegno) che conquista la medaglia di bronzo con il tempo di 9’25”06.

Da citare il 16° posto di Riccardo Cusini (Sporting Club Livigno) nei 200 metri mettendo a referto 25”22 (vento +0,1) e il 24° posto di Giacomo Ciaponi (GP Talamona) negli 800 metri con il tempo di 2’23”47.

Il GS Chiuro ha celebrato la memoria dell'indimenticato Giampietro Bracchi (dirigente e giudice valtellinese) con due splendidi trofei in pietra ollare destinati agli autori delle migliori prestazioni tecniche del weekend: a conquistarli Celeste Polzonetti (Bracco) e Francesco Inzoli (CUS Pro Patria Milano) grazie ai tempi fatti segnare sabato rispettivamente sui 100m ostacoli e sui 100m piani. A consegnare i trofei la moglie di Bracchi Raffaella Riva e tutta la famiglia di Giampietro, oltre al presidente FIDAL Lombardia Gianni Mauri.

CAMPIONATI REGIONALI ALLIEVI/E:
I PODI di sabato 11 settembre 2021
100m M (+4.1): 1. Francesco Ettore Inzoli (CUS Pro Patria Milano) 10.67w (batt.: 10.95/+1.2), 2. Daniele Manzoni (Team A Lombardia) 10.96w (batt.: 11.50/+1.2), 3. Stephan Akenuwa (Atl. Lonato) 11.07w (batt.: 11.33/+1.2).
100m F (+2.8): 1. Makissia Bamba (Atl. Pianura Bergamasca) 12.40w (batt.: 12.46/+0.4), 2. Anna Marta Carnero (Atl. Vigevano) 12.55w (batt.: 12.77/+0.4), 3. Stella Moizzi (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 12.57 (batt.: 12.72/+0.4).
400m M: 1. Yordi Santiago Garavaglia (Pro Patria ARC Busto Arsizio) 49.50, 2. Matteo Di Benedetto (Team A Lombardia) 50.98, 3. Daniele Magri (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 51.62.
400m F: 1. Samira Manai (FreeZone) 58.51, 2. Giada Guidali (NA Varese) 59.61, 3. Iris Lazzarin (OSA Saronno) 1:00.31.
1500m M: 1. Tommaso Losma (Atl. Valle Brembana) 4:05.76, 2 Alessandro Morotti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 4:06.38, 3. Elmehdi Bouchouata (Interflumina È Più Pomì) 4:07.56.
1500m F: 1. Elisa Rovedatti (CSI Morbegno) 4:59.82, 2. Claudia Tapparo (FreeZone) 5:01.70, 3. Lisa Mattiuz (Atl. Varesina Malpensa) 5:07.91.
2000m siepi M: 1. Lorenzo Surico (Euroatletica 2002) 6:11.13, 2. Luca Andreis (Euroatletica 2002) 6:16.08, 3. Davide Delaini (Euroatletica 2002) 6:18.70.
2000m siepi F: 1. Martina Cattaneo (OSA Saronno) 7:41.46, 2. Emma Gatti (Pro Sesto) 7:49.63, 3. Anna Sandrelli (Milano Atletica) 8:32.12.
110m ostacoli M (+0.6): 1. Daniel Okoluku (CBA Cinisello) 14.24, 2. Daniele Lanzini (CO Piateda) 14.45, 3. Luca Manzoni (Bergamo Stars) 14.77.
100m ostacoli F (+1.2): 1. Celeste Polzonetti (Bracco) 14.06 (batt.: 13.90/+0.6), 2. Martina Zanichelli (Interflumina È Più Pomì) 15.03 (batt.: 14-79/+0.6), 3. Stella Bersani (CUS Pro Patria Milano) 15.68 (batt.: 15.61/+1.1).
Alto F: 1. ex aequo Elisa Muraro (Bracco) e Irene Pelis (Atl. Saletti) 1.65, 3. Emma Fattore (Atl. Meneghina) 1.63.
Asta M: 1. Carlo Giacometti (OSA Saronno) 3.20, 2. Giorgio Lunghi (Team A Lombardia) 2.80, 3. Jhojan Simonetta (PBM Bovisio Masciago) 2.40.
Triplo M: 1. Stefano Zotti (Atl. Chiari 1964 Libertas) 13.76 (-0.6), 2. Nicolò Lancini (Atl. Chiari 1964 Libertas) 13.22 (-3.9), 3. Marco Ferrario (Atl. Gavirate) 12.98 (-3.1).
Triplo F: 1. Elisagiulia Gilberti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 11.69 (-1.8), 2. Chiara Santambrogio (Team A Lombardia) 11.41 (-0.1), 3. Margherita Iozzi (Pro Sesto) 10.88 (+0.3).
Peso F: 1. Sonia Monieri (Atl. Lonato) 12.18, 2. Cristina Fava (CUS Pro Patria Milano) 11.55, 3. Ilaria Rossi (Atl. Gallaratese) 11.38.
Disco M: 1. Leonardo Selmani (CUS Pro Patria Milano) 51.01, 2. Gioele Tengattini (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 50.57, 3. Stefano Marmonti (SOI Inveruno) 48.49.
Martello F: 1. Melissa Casiraghi (Team A Lombardia) 53.14, 2. Alice Lazzaro (CUS Pavia) 49.67, 3. Noemi Carminati (Pro Patria ARC Busto Arsizio) 48.29.
Giavellotto M: 1. Andrea Panizza (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 48.94, 2. Simone Persico (Bergamo Stars) 42.71, 3. Niccolò Folco (CBA Cinisello) 42.19.
Marcia 5000m M: 1. Pietro Bozzolan (Team A Lombardia) 26:04.51, 2. Giuseppe Dino (Team A Lombardia) 27:02.80.
Marcia 5000m F: 1. Alice Solimei (Interflumina È Più Pomì) 27:02.80, 2. Samuela Cermesoni (Atl. Gavirate) 32:15.30, 3. Aurora Moreni (Pro Sesto) 32:39.15.
Staffetta 4x100 M: 1. Atletica Lecco Colombo Costruzioni (BERGNA Giorgio - ALGHIERI Giovanni - GADOSA Alessandro - SCACCABAROZZI Matteo) 45.37, 2. Atletica Iriense Voghera (BOCCACCINI Lorenzo - DORSA Lorenzo - HENSHAW Eric - ROSSI Alessandro) 45.45.
Staffetta 4x100 F: 1. Bergamo Stars (ACETI Giorgia - MASONI Lia - NORIS Ambra - PIZZOCHERI Emma) 50.12, 2. Atletica Lecco Colombo Costruzioni (AGOSTINI Elisa - ANGHILERI Alice - BRIVIO Arianna - MOIZZI Stella) 51.16, 3. Atletica Gallaratese (SORAGNA Giulia - RUZZA Alessia - MAFFIOLI Maria Vittoria - MILANI Arianna) 52.38.

I PODI di domenica 12 settembre 2021
200m M: 1. Pietro Vitali (Bergamo Stars Atl.) 22.37; 2. Pietro Zaccaria Dario (CUS Insubria Varese Como) 22.41; 3. Daniele Manzoni (Team A Lombardia) 23.38
200m F: 1. Marta Amouhin Amani (CUS Pro Patria Milano) 24.84; 2. Makissa Bamba (Atl. Pianura Bergamasca) 25.81; 3. Anna Marta Carnero (Atl. Vigevano) 26.22
800m M: 1. Tommaso Losma (Atl. Valle Brembana) 1.58.51; Elmehdi Bouchouata (ASD Interflumina e più pomì) 1:58.93; 3. Yordi Garavaglia (Pro Patria ARC Busto Arsizio) 2:00.00
800m F: 1. Samira Manai (Free Zone) 2:17.74; 2. Stefania Martinelli (Atl. Arcisate) 2:22.10; 3. Gaia Chierichetti (Atl. Gallaratese) 2:27.65
3000m M: 1. Stefano Benzoni (Pool. Soc. Atl. Alta Val Seriana) 9:05.75; 2. Omar Cattaneo (G. Alpinistico Vertovese) 9:22.18; 3. Francesco Bongio (GS CSI Morbegno) 9:25.06
3000m F: 1. Elisa Peverelli (AG Media Sport ASD) 11:21.71; 2. Matilde Bonacina (CUS Pro Patria Milano) 11:31.99; 3. Lisa Mattiuz (Atl. Varesina Malpensa) 11:36.18
400hs M: 1. Alessandro Carugati (OSA Saronno Libertas) 56.49; 2. Capelli Alessandro (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) 58.01; 3. Jacopo Bolella (Milano Atletica) 58.19
400hs F: 1. Chiara Cottini (N. Atl. Varese) 1:06.31; 2. Susanna Caronti (Atl. Vigevano) 1:08.28; 3. Arianna Milani (Atl. Gallaratese) 1:08.29
Alto M: 1. Matteo Sioli (Euroatletica 2002) 1.81; 2. Giorgio Lunghi (Team A Lombardia) 1.73; 3. Filippo Caruggi (Atl. Gavirate) 1.73
Asta F: 1. Paola Schiroli (ASD Interflumina e più Pomì) 3.10; 2. Aurora Angela Comandé (Team A Lombardia) 2.90; 3. Marta Mabellini (Atl. Virtus Castenedolo) 2.50
Lungo M: 1. Francesco Ettore Inzoli (CUS Pro Patria Milano) 6.66; 2. Giorgio Kabore (Atl. Gavirate) 6.34; 3. Alessandro Conti (Atl. Cento Torri Pavia) 6.34
Lungo F: 1. Marta Amouhin Amani (CUS Pro Patria Milano) 5.84; 2. Marta Brambilla (Pro Sesto Atl.) 5.15; 3. Gloria Battocletti (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) 5.14
Peso M: 1. Carlo Trinchera Lotto (Atl. Cento Torri Pavia) 16.59; 2. Gioele Tengattini (Bergamo Stars Atletica) 15.89; 3. Paolo Rolfi (N. Atl. Arconate) 14.70
Disco F: 1. Kethrin Sironi (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 36.04; 2. Marta Piantanida (CUS Pro Patria Milano) 35.45; 3. Lucrezia Barucci (Atl. Meneghina) 34.12
Martello M: 1. Matteo Perricone (Pro Sesto Atl.) 52.62; 2. Stefan Ionut Burcuta (Bergamo Stars Atl.); 3. Federico Migliano (Pro Patria ARC Busto Arsizio) 40.72
Giavellotto F: 1. Alessia Formenti (Pro Sesto Atl.) 35.87; 2. Elena Galli (Bracco Atletica) 34.87; 3. Emma Contotto (Team A Lombardia) 34.48
Staffetta 4x400 M: 1. CBA Cinisello Balsamo Atl. (FOLCO Niccolo' - FREZZATO Daniele - FRUMENTO Francesco - OKOLUKU Daniel Oliseh) 3:32.68; 2. Atl. OSA Saronno Libertas (VOLONTE' Giovanni - BELLITTI Luca - CINCO Luca - CARUGATI Alessandro) 3:37.32; 3. Team A Lombardia (BECCALLI Giorgio - ERCOLIN Jacopo - LORUSSO Giorgio - ERCOLIN Lorenzo)
Staffetta 4x400 F: 1. Atl. Vigevano (ODDO Lavinia – CARONTI Susanna – PIROLINI Melek – CANOVA Asia) 4:21.39

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Settembre 1759 papa Clemente XIII pubblica la Lettera enciclica Cum primum, sulla corruzione dei chierici, contro l'esercizio della mercatura da parte di questi, contro gli impegni servili e laicali e le attività secolari.

Social

newFB newTwitter