Colorina, 13 luglio 2017   |  

Colorina: ricordi e testimonianze dell’alluvione ‘87

Sabato 15 Luglio, al campo sportivo di Selvetta tutti insieme per ricordare e per non dimenticare… 

IMG 20170617 WA0000

I tragici eventi alluvionali che sconvolsero la Valtellina il 18-19 Luglio 1987 lasciarono un segno indelebile anche nel paese di Colorina e in quello di Forcola. L’esondazione violenta del torrente Madrasco e la rottura dell’argine del fiume Adda causarono enormi danni alle abitazioni, alle infrastrutture e alle attività imprenditoriali. Tra pochi giorni l’amministrazione comunale di Colorina unitamente a quella di Forcola, ricorderanno il trentennale dall’evento che travolse la Valtellina causando numerose vittime, enormi distruzioni, sconvolgendo il territorio dell’intera valle. Tra queste vittime, purtroppo ce ne fu una anche di Colorina, Libera Nillo scomparso in Val di Lemma in Valtartano.

Per ricordare quelle indimenticabili giornate e le terribile ore trascorse mentre le acque scorrevano impazzite tra le vie del paese, l’amministrazione comunale di Colorina unitamente a quella di Forcola, con la preziosa collaborazione delle associazioni Gruppo Sportivo di Selvetta e Proloco La Caurga, hanno organizzato una serata speciale interamente dedicata all’Alluvione ‘87.

Sabato 15 Luglio presso il centro sportivo di Selvetta sarà allestita una suggestiva mostra fotografica all’aperto con foto dell’epoca reperita grazie all’aiuto di tutti i cittadini, “non sono foto professionali” - – sottolinea il primo cittadino di Colorina Codega Doriano – “ma foto, quadri, ricordi prese dalla pareti e dalle soffitta dei nostre abitazioni, per questo hanno ancora più valore e rappresentano un pezzo di storia che non dimenticheremo mai.” A seguire dalle ore 20.30 inizierà l’evento vero e proprio, con il saluto delle istituzione e a seguire un impressionante documentario di quello che accadde in quei giorni arricchito con le testimonianze raccolte dell’epoca.

Dopodiché la parola passerà agli esperti: interverrà il geologo Alfredo Dell’Agosto, esperto di dissesti idrogeologici che racconterà l’eccezionale scenario meteorologico che sconvolse il nostro territorio, poi spazio a colui che, per nome e conto della Provincia di Sondrio ha partecipato a tutta la ricostruzione dei danni causati dall’alluvione, l’ing. Carlo Zubiani e infine a chi, per conto del Ministro degli Interni, ha prestato il proprio operato in soccorso dei nostri convalligiani, il colonnello degli alpini Gioacchino Gambetta responsabili di tutti gli elicotteri che presidiavano la Valtellina.

Per dare ancora più enfasi e ricordare quei giorni, ci sarà una cerimonia conclusiva in cui le amministrazioni di Colorina e Forcola consegneranno le onorificenze come simbolo di estrema riconoscenza a favore di chi allora si è impegnato a favore della popolazione.

Questo è il secondo e principale evento che organizziamo in ricordo dell’alluvione 87 – aggiunge il sindaco Codega - il primo si è svolto domenica 21 maggio in occasione della festa degli alpini in località Madonnina, in cui abbiamo inaugurato la mostra fotografica, ma questo di sabato è l’evento in cui racconteremo l’alluvione ’87 con un filmato toccante e con le testimonianze, i ricordi degli addetti ai lavori, di chi ci ha prestato soccorso e con uno spazio importante riservato ai nostri cittadini che hanno partecipato alla ricostruzione.

Per come è stata organizzata la serata, non mancheranno momenti di commozione, continua Codega, il rivivere i ricordi di quel ciclo terribile di eventi, di chi ha perso tutto, di chi si è rimboccato le maniche e ha saputo ricominciare non ci potrà lasciare indifferenti.

download pdf Alluvione testimonianza

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Luglio 1875, a Kesswil (Svizzera), nasce Carl Gustav Jung, psichiatra, psicoanalista e antropologo. Morirà a Küsnacht (Svizzera), il 6 giugno 1961

Social

newFB newTwitter