Sondrio, 01 ottobre 2017   |  

Consumi: tremila orti urbani in Lombardia

Una distesa di insalate, verze, peperoni e zucchine al posto di duemila appartamenti di medie dimensioni.

Orti e insalate

Sfiora i 160mila metri quadrati l’estensione degli orti urbani lombardi. E’ quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Lombardia diffusa in occasione della presentazione dello studio Coldiretti/Ixè su “ll ritorno del Contadino style” presentato nella più grande fattoria mai realizzata nel centro storico di una città a Milano al Castello Sforzesco con #stocoicontadini della Coldiretti dove sono in azione i tutor della zappa nella grande area allestita ad orti, fiori e giardini #stocoicontadini. In Lombardia  ormai il numero degli orti urbani sfiora quota tremila. In parte si tratta di appezzamenti organizzati dalle amministrazioni comunali, in parte sono laboratori di agri didattica nelle scuole e poi ci sono le aree verdi coltivate nelle periferie o nelle fasce di terreni liberi lungo ferrovie, lungo i canali di irrigazione che lambiscono le zone urbane oppure lungo le sponde dei fiumi.

Secondo lo studio di Coldiretti/Ixè 6 italiani su 10 si dedicano alla coltivazione hobbistica. La passione per l’orto – spiega Coldiretti Lombardia – non è più solo un passatempo per anziani, ma coinvolge anche le generazioni più giovani, mentre fra gli stranieri residenti la gestione di un orto urbano diventa un modo per stare insieme e passare qualche ora in famiglia tutti insieme nel fine settimana. Gli orti urbani sono anche esempi di riciclo anti spreco di materiali di scarto come vecchie grucce, aste di metallo o pezzi di legno per sostenere le piantine oppure anche vecchi contenitori in plastica per il recupero dell’acqua piovana da usare per l’irrigazione o reti in metallo per delimitare i terreni coltivati.

L’investimento per realizzare un orto in giardino si può stimare intorno ai 250 euro per 20 metri quadrati “chiavi in mano” per acquistare terra, vasi, concime, attrezzi, reti per limitare le piantine, sostegni vari, sementi e piantine. Individuare lo spazio giusto e, la stagionalità, conoscere la terra di cui si dispone, scegliere attentamente semi e piantine a seconda del ciclo e garantire la disponibilità di acqua sono alcune delle regole da seguire per ottenere buoni risultati. Numerose sono le possibilità per superare il problema dello spazio limitato: per piantare ortaggi e frutta dall’orto portatile a quello verticale, dall’orto “riciclabile” a quello in terrazzo.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Ottobre 202 a.C. battaglia di Zama. Scipione l'Africano sconfigge Annibale, assicurando la vittoria alla Repubblica romana

Social

newFB newTwitter