Sondrio , 11 gennaio 2017   |  

Vigilanza per quartieri a rischio occupazioni

Investiti 4 mln per impianti sorveglianza, 500 telecamere istituita la banca dati regionali degli occupanti abusivi

napoli occupazioni abusive e1457089571356

"Al fenomeno delle occupazioni abusive - ha ricordato il vice presidente Sala - noi abbiamo risposto con un Protocollo perche' e' la forma di collaborazione fondamentale in base alla quale diversi enti si impegnano per ottenere lo stesso obiettivo. Certo e' necessaria la medesima energia da parte di tutti i sottoscrittori del Protocollo ciascuno per la sua parte: Regione Lombardia ha compito di pianificazione, vigilanza e controllo in materia di alloggi sociali".

Il protocollo all'inizio ha dato buoni risultato grazie anche ai finanziamenti con cui la Regione ha 'accompagnato' il documento. Sgomberare un alloggio non è sufficiente, occorre che poi sia adeguatamente ristrutturato abbiamo recuperato 1423 alloggi su Milano di cui 921 di proprietà di Aler e 502 di proprietà del Comune di Milano. I programmi di recupero sono ancora in corso.


Nel corso del suo intervento in Consiglio regionale il vice presidente Fabrizio Sala ha ricordato che tra ottobre 2015 e dicembre 2016 è stato finanziato il programma straordinario per gli impianti di videosorveglianza che aiutano a presidiare il territorio. L'investimento è stato superiore ai 4 milioni di euro, 500 telecamere, 17.000 unità immobiliari videosorvegliate in 11 quartieri milanesi.

Dal primo marzo 2017 sarà attivata una sala operativa e un servizio integrato di vigilanza privata che in questo caso - interesserà i quartieri maggiormente esposti al fenomeno delle occupazioni abusive e di conseguenza alla micro criminalità organizzata che gestisce questo fenomeno.
Lo scorso 29 dicembre la giunta regionale, in attuazione della nuova legge sui servizi abitativi ha istituito la Banca Dati regionale degli occupanti senza titolo di unità abitative pubbliche che consente a Comune e Aler di verificare e impedire che chi è iscritto nel database possa ottenere l'assegnazione

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Gennaio 1982 i carabinieri Giuseppe Savastano ed Euro Tarsilli vengono assassinati da esponenti dei Comunisti Organizzati fermati per un controllo

Social

newFB newTwitter