Milano, 21 settembre 2019   |  

Droga e armi sgominata banda di albanesi a Milano

In Lombardia 8.890 clandestini albanesi e 92.565 regolari. Di questi 2.410 irregolari nella città di Milano e 22.157 residenti sempre nel capoluogo meneghino

droghe 1024x576

Le indagini coordinate dalla Procura di Como e condotte dalla squadra mobile di Milano, sono stati arrestati 8 componenti di una banda dedita al traffico di stupefacenti. Importavano dall’Olanda cocaina ed eroina. Quasi tutti appartengono alle famiglie albanesi Proskha e Ajazi, gia' note alle forze dell'ordine per altre vicende criminali. Oltre alla detenzione e traffico di ingenti quantitativi di cocaina ed eroina,  la banda era in possesso anche di armi da guerra e comuni da sparo.
L'assessore Riccardo De Corato fornisce alcuni dati resi noti da  Orim (Osservatorio Regionale per l'integrazione e la multietnicità) e Polis Lombardia, i clandestini provenienti dall’Albania presenti in Lombardia sono 8.890 e sono 92.565 i regolari, mentre solo a Milano sono rispettivamente 2.410 e 22.157. Si posizionano secondi, dopo ai marocchini, della classifica dei detenuti nelle carceri lombarde suddivisi per nazionalità.

Gli arresti di venerdì 20 Settembre,  confermano, ancora una volta, che lo spaccio delle sostanze stupefacenti è in mano a bande extracomunitarie. Solo lo scorso Luglio, erano finiti in manette altri 8 albanesi appartenenti alla stessa famiglia che investivano nel traffico di cocaina i proventi dello sfruttamento della prostituzione di alcune ragazze nel Milanese e in Brianza.

«L’ultimo monitoraggio della DIA (Direzione Investigativa Antimafia) del 2017 sulla presenza mafiosa in Lombardia sottolinea che le mafie straniere stanno cominciando ad investire sempre più nel nostro Paese e ciò è dimostrato dal fatto che i beni confiscati alla mafia risultano essere intestati a imputati stranieri dediti allo spaccio e al narcotraffico», conclude l'assessore Riccardo De Corato.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Ottobre 2011 Libia: dopo 8 mesi di guerra civile, viene ucciso Mu'ammar Gheddafi.

Social

newFB newTwitter