Chiavenna, 09 giugno 2018   |  

E' tempo di "Rezia Cantat"

Sono 1100 gli alunni del meeting in canto junior e le prime esibizioni con giuria prima dei concerti di gala

Manifesto Rezia Cantat

Oltre 130 cori provenienti da Italia e Svizzera e 160 ore di concerti sono il biglietto da visita con cui si presenta Rezia Cantat, la carovana corale delle Alpi retiche che si è aperta ufficialmente, nel tardo pomeriggio di oggi, a Chiavenna.

Nelle chiese di San Lorenzo e di Santa Maria si susseguono le esibizioni  dei cori, undici in totale, davanti a una giuria di esperti, applaudite da un pubblico appassionato. E tutt’attorno, nelle scuole della città che ospitano le prove dei complessi canori, risuonano le voci dei coristi: canti alpini e popolari, tipici di queste valli divise soltanto da un confine, ma anche musica sacra, canti barocchi e gospel.

Il meglio di quanto il movimento è in grado di esprimere. Chiavenna è una città in festa e si prepara alla grande invasione prevista per la giornata di domani con un piano del traffico straordinario, l’organizzazione dei parcheggi e il servizio di bus navetta. I coristi nelle loro divise, gli accompagnatori e gli appassionati passeggiano per le vie di Chiavenna spostandosi tra le diverse sedi dei concerti. Saranno in molti, questa sera, ad assistere ai primi due dei 14 concerti di gala in programma che vedranno la presenza di cori affermati.

Alle 21 il Coro Vôs de Mont si esibirà nella chiesa di Santa Maria, mentre il Sunshine Gospel Choir, alle 21.30, sarà ospitato presso il Teatro della Società Operaia. Le nuvole del pomeriggio, che peraltro successivamente hanno lasciato spazio al sole, hanno indotto gli organizzatori  ad abbandonare piazza Crollalanza per una sede al riparo da eventuali temporali, che non sono però attesi nelle due giornate clou di sabato e di domenica per le quali è previsto l’atteso sole estivo. «La città si è riempita di cori e si respira una bella atmosfera - commenta soddisfatto Omar Iacomella, sindaco di Piuro, maestro di canto corale e ideatore della manifestazione insieme al primo cittadino di Samedan Jon Fadri Huder -. Tutto sta procedendo nel migliore dei modi e c’è soddisfazione nel vedere tanta partecipazione».

In mattinata la grande festa è stata tutta per i 1100 bambini di 14 scuole primarie e secondarie di primo grado provenienti da diverse zone della provincia di Sondrio che hanno celebrato in modo inusuale l’ultimo giorno di scuola: felici per l’imminente inizio delle meritate vacanze ed emozionati per le esibizioni hanno dato vita a un evento nell’evento, molto più di una semplice anteprima. Il Meeting In Canto Junior, organizzato dalla delegazione provinciale dell’Unione delle società corali italiane, ha mostrato un movimento giovanile vivace ed entusiasta, linfa vitale per una tradizione radicata nei cuori di chi vive in montagna che sopravvive al trascorrere del tempo. 

Sabato 9 Giugno, proseguiranno le esibizioni davanti alla giuria e i concerti di gala con appuntamenti che si susseguiranno per l’intera giornata, da mattina a sera, ed esordirà il canto libero, ovvero le prove a coro aperto davanti a due giudici d’eccezione, Lorenzo Donati e Patrick Secchiari, alle 11.30 e alle 16.30, nella chiesa dell’ex Convento dei Cappuccini. Impatto scenico e coinvolgimento emotivo caratterizzeranno quello che, mutuando il gergo alpino, è stato indicato come un ammassamento.

Alle 17.30, da tre diversi punti di Chiavenna, muoveranno in contemporanea i cortei: dal portone di Santa Maria i cori italiani con le bande di Chiavenna e San Pietro, da piazza Castello i cori della val Bregaglia svizzera, dell’Engadina e della Valposchiavo, largo Antonino Pio i cori della valle del Reno. S’incontreranno in piazza Bertacchi dove intoneranno, uno per volta, l’Inno d’Italia, il Salmo svizzero e l’Inno a Chiavenna di Giovanni Bertacchi, per poi riunirsi nella prima esecuzione dell’Inno di Rezia Cantat, con una prima parte in romancio, una seconda in tedesco e una terza in italiano. I cori canteranno ciascuno nella propria lingua ma uniranno le loro voci, circa quattromila, nel finale in romancio. 

La carovana corale delle Alpi retiche è promossa da Usci Sondrio e dall’Unione cantonale di canto grigione, sostenuta dai Comuni di Chiavenna e di Piuro, dalla Comunità Montana della Valchiavenna, dal Consorzio Bim, dalla Provincia di Sondrio e dalla Regione Lombardia e coordinata dal Consorzio turistico per la promozione della Valchiavenna.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Giugno 1866 l'Italia si allea alla Prussia contro l'Austria iniziando, di fatto, la Terza guerra di indipendenza italiana

Social

newFB newTwitter