Sondrio , 14 luglio 2017   |  

Valmalenco: la fede in edicola

Ancora visibili e sono la rappresentazione della “sacralizzazione” del territorio, anche se perdono col passare del tempo il significato profondo

4

Le edicole votive sono espressione di arte religiosa spesso considerate arte minore, architettura popolare, che tuttavia sin dalle epoche più remote hanno caratterizzato il territorio in maniera particolare, e ancor oggi lasciano il proprio segno sulle facciate di tante nostre case, all'incrocio di strade, nelle piazze.

Esse rientrano a pieno titolo tra le opere significative per la conoscenza della storia del nostro passato, poiché fanno parte di un bagaglio culturale, di una coscienza collettiva, di una tradizione popolare.

Quest'anno l'Ecomuseo, in occasione della consueta iniziativa estiva "Per antiche contrade", propone "Sulle vie delle immagini", una serie di visite guidate alla lettura della rappresentazione religiosa popolare ancora presente in Valmalenco.

Le visite guidate saranno tenute da Giorgio Baruta, restauratore e storico dell'arte, e si effettueranno a partire da fine luglio con i seguenti appuntamenti:

- mercoledì 26 Luglio a Chiesa in Valmalenco
- mercoledì 2 Agosto a Lanzada
- mercoledì 9 Agosto a Caspoggio
- mercoledì 23 Agosto a Torre di S. Maria

download pdf Sulle vie delle immagini

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Settembre 1956 è inaugurato il primo cavo sottomarino transatlantico, tra Scozia e Terranova.

Social

newFB newTwitter