Tirano, 07 luglio 2021   |  

A Tirano un' Estate fra suoni, musica e spettacoli

Tanta musica nelle piazze e teatro nelle corti e nei giardini

Valtellinaturismo

crediti Valtellinanews

L’Estate Tiranese richiama all’aperto per godere di buona musica, divertenti spettacoli per accendere le serate in città per chi vive in provincia e per i turisti che iniziano ad arrivare dopo mesi di assenza.

Anche quest’anno la cultura arricchisce l’offerta turistica e valorizza un “Crocevia delle Alpi” tutto da scoprire anche grazie alle visite guidate che ogni fine settimana, fino a settembre, offrono passeggiate diverse per svelare la bellezza della città e dei dintorni.

Il programma, promosso dall’Assessorato alla Cultura e allo Sviluppo Turistico con il supporto del Consorzio Turistico Media Valtellina. La partenza sarà coi suoni allegri e vivaci di una freschissima band, apprezzata molto lo scorso anno ad Eroico Rosso e proprio per questo invitata ad aprire il lungo calendario dei concerti tiranesi.

I Manoucherie si esibiranno in Piazza Cavour, venerdì 9 luglio alle 21.00, proponendo un viaggio spensierato che riporterà il pubblico negli anni dello swing con canzoni e melodie capaci, ora come allora, di far volare la fantasia e la voglia di ballare grazie alla reinterpretazione in chiave manouche di brani della tradizione americana cantati in una originale versione italiana. La splendida voce di Nadia Braito racconterà il tragitto di questa carovana, accompagnata dalla festosa fisarmonica di Nadio Marenco, dal clarinetto di Luca Radaelli, mentre le ritmiche instancabili di Claudio Pietrucci alla chitarra, Paolo Xeres alle percussioni e Marco Xeres al contrabbasso la traineranno con a bordo tutti quelli che non se la lasceranno sfuggire (in caso di pioggia al Cinema Mignon).

I venerdì di luglio, tradizionalmente dedicati alle serate “Vivi le Notti” avranno al centro un concerto, sempre all’insegna della qualità ma soprattutto della leggerezza. Dopo i Manoucherie sarà la volta del furore dissacratore della BANDA OSIRIS con un’esibizione esilarante, che mescola musica ed ironia tagliando e cucendo musica classica e leggera, jazz e rock, da camera e da balcone, Beatles e Čajkovskij fino a Vasco. Dopo la Banda, arriva il concerto dei 30 anni di strepitosa carriera dei Ridillo , l'icona del funky italiano.

In collaborazione con il Teatro Festival Valtellina-Valchiavenna Tirano ospiterà 11 spettacoli e l’apertura del Festival il cui fitto calendario costella ormai tutta la provincia. Molta leggerezza negli spettacoli, comicità, allegria, ma anche teatro-danza per la prima volta a Tirano con i danzatori della compagnia Natiscalzi e poi teatro musicale con canti dal vivo sul genere “opera buffa” senza trascurare i classici, primo fra tutti un omaggio a Dante Alighieri nel 700esimo anno, recitato da Maddalena Crippa.

Teatro per tutti senza dimenticare i ragazzi: sono in programma il debutto del nuovo spettacolo della compagnia tellina Zanubrio Marionette, l’8a ed. del Festival degli artisti di strada Magico Crocevia  sulla piazza di Madonna di Tirano, il ritorno dei tanto apprezzati Taiko, i tamburi giapponesi che riecheggeranno in Piazza Unità d’Italia e coinvolgeranno i ragazzi e le ragazze tiranesi che vorranno avvicinarsi a questo strumento fuori dal comune e, a inizio settembre, ARTURO vincitore di Premio Scenario.

Ma i concerti non terminano a luglio: dopo l’atteso Zorro del Tinissima 4Tet nello spazio suggestivo dello Scalo ferroviario, si passerà intorno a ferragosto alle musiche del cinema e del sogno nel concerto SOUND CIACK di Luca Zugnoni e Corrado Stuffo, l’ensemble Ensemble trombe Friuli Venezia Giulia  nel  Festival  LeAltreNote per finire con il concerto sulla Piazza Basilica della Banda cittadina Madonna di Tirano.

La musica tornerà ancora il secondo fine settimana di settembre per l’atteso Eroico Rosso il Festival del vino Sforzato che si terrà con la formula “slow” dello scorso anno e chiuderà i programmi dell’estate, come di consueto con la rassegna “meditativa” Muscia dell'anima.

download pdf Tirano programma

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

4 Luglio 1776 il Congresso Continentale approva la Dichiarazione d'indipendenza dal Regno Unito, formando gli Stati Uniti d'America

Social

newFB newTwitter