Sondrio , 29 dicembre 2020   |  

No al foraggiamento artificiale della fauna selvatica

Alcune semplici regole dal corpo di Polizia Provinciale per evitare danni agli ungulati in questo periodo di intense nevicate

fallow deer 4743238 640

L’arrivo di un inverno caratterizzato da intense nevicate può indurre, in totale buona fede, la  popolazione a voler foraggiare artificialmente la fauna selvatica, nell’errata convinzione di aiutare la stessa a rafforzarsi per poter, poi, superare le rigide temperature invernali e giungere in forza e forma alla primavera prossima.

Nulla di tutto ciò è corretto anzi  è bene informare e comunicare ai cittadini che l’alimentazione artificiale agli ungulati selvatici ben lungi dall’aiutare il selvatico, ma può, addirittura, creare all’animale notevoli rischi sanitari, minacciando, nei casi più gravi, anche la sopravvivenza degli stessi durante l’inverno.

Infatti,  numerose organizzazioni e società faunistiche hanno da tempo assunto una chiara posizione di contrarietà nei confronti del foraggiamento artificiale alla fauna selvatica. Il Corpo di Polizia Provinciale invita, pertanto, i valtellinesi e i valchiavennaschi ad astenersi dal foraggiare artificialmente la fauna selvatica.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Gennaio 1564 il Concilio di Trento pubblica le sue conclusioni nel Catechismo Tridentino, stabilendo una distinzione tra cattolicesimo e protestantesimo

Social

newFB newTwitter