Sondrio, 06 settembre 2020   |  

Fenomeno Gasly sbanca Monza

di Paolo Fante

Il Gran Premio che nessuno si attendeva è andato in scena oggi sul circuito di Monza, nella 91esima edizione del GP d’Italia.

Gasly

Il Gran Premio che nessuno si attendeva è andato in scena oggi sul circuito di Monza, nella 91esima edizione del GP d’Italia. Ci si aspettava l’ennesima e noiosa vittoria di una Mercedes e invece la gara monzese è stata una sequenza infinita di colpi di scena.

Alla fine ha trionfato sotto la bandiera a scacchi il francese Pierre Gasly, sulla sua monoposto Alpha Tauri, erede della Toro Rosso, scuderia che rivince un Gran Premio dopo ben 12 anni. L’ultima volta era stata a Monza con Vettel al volante. Gasly ha preceduto al traguardo Carlos Sainz su McLaren e Lance Stroll su Racing Point.

In quarta posizione Lando Norris (McLaren) e quinta la Mercedes di Valtteri Bottas. Il pluricampione del mondo Lewis Hamilton, dominatore della prima parte di gara, ha dovuto chiudere al settimo posto a causa di una penalizzazione di 10 secondi per un rientro ai box con pit-lane ancora chiusa al 20esimo giro.

Una storia a parte la gara delle Ferrari: nessuna delle due è arrivata al traguardo. Vettel si è arreso al settimo giro per colpa dei freni fuori uso e ha concluso la sua prestazione travolgendo i segnalatori di polistirolo alla prima variante. Leclerc, ritrovatosi fortunosamente a ridosso delle primissime posizioni a metà gara, non è riuscito a controllare la sua monoposto ed è andato a sbattere alla parabolica: un impatto violentissimo ad oltre 200 km/h che ha fatto temere pesanti conseguenze per il pilota monegasco, che però è uscito dalla Ferrari con le sue gambe per raggiungere i box.

Ecco la classifica finale del Gran Premio di Monza:

1 Pierre GASLY Alpha Tauri LEADER
2 Carlos SAINZ McLaren +0.415
3 Lance STROLL Racing Point +3.358
4 Lando NORRIS McLaren +6.000
5 Valtteri BOTTAS Mercedes +7.108
6 Daniel RICCIARDO Renault +8.391
7 Lewis HAMILTON Mercedes +17.245
8 Esteban OCON Renault +18.691
9 Daniil KVYAT Alpha Tauri +22.208
10 Sergio PEREZ Racing Point +23.224
11 Nicholas LATIFI Williams +32.876
12 Romain GROSJEAN Haas F1 Team +35.164
13 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing +36.312
14 George RUSSELL Williams +36.593
15 Alexander ALBON Red Bull Racing +37.533
16 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing +55.199

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Settembre 2008 Taro Aso, 68 anni, è il primo cristiano ad essere eletto primo ministro in Giappone.

Social

newFB newTwitter