Sondrio, 19 maggio 2017   |  
Società   |  Cronaca

Ferrovie: sull'incolumità di chi viaggia non si scherza

Interrogazione del senatore Crosio al ministro Delrio: «Sul trasporto ferroviario pretendiamo la sicurezza. Stop al taglio di risorse»

atreni 1 restyling

«Quanto avvenuto nei giorni scorsi a Sant’Agata, con il treno che è passato un’altra volta a sbarre alzate mettendo a rischio l’incolumità pedoni e automobilisti, è l’apice di una situazione drammatica inaccettabile.

Il governo di sinistra continua a tagliare le risorse destinate al trasporto pubblico locale, su strada e su ferrovia, senza valutare le conseguenze negative per i cittadini. Chi paga in prima persona è l’utente che trova treni sporchi, spesso in ritardo, e che sopporta i disagi. Il governo deve prendere atto che la politica dei tagli trasversali è sbagliata e che bisogna investire sul trasporto pubblico locale».

Così il senatore valtellinese Jonny Crosio nella sua interrogazione al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio. «Abbiamo alzato la voce sui treni sporchi e in ritardo», ha poi agginto il Senatore, «ma qui è in gioco la sicurezza e non tollereremo un altro episodio quale quello che si è verificato a Sant’Agata.

La gente ha paura a transitare nella zona, preferisce percorrere altre strade e allungare il tragitto piuttosto di rischiare di trovarsi un treno davanti: siamo alla follia. Il ministro dovrà spiegare perché si è verificato un fatto di tale gravità, non il primo peraltro, e come intende agire affinché non accada più in futuro».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Giugno 1894 il Comitato olimpico internazionale viene costituito alla Sorbona (Parigi) su iniziativa del barone Pierre de Coubertin

Social

newFB newTwitter