Bolzano , 21 aprile 2017   |  

Gli atleti del comitato Fisi Alpi Centrali in passerella a Prowinter

Giornata di festa e parata di stelle lombarde, giovedì 20 Aprile, a Bolzano in occasione di Prowinter la manifestazione “griffata” FISI che ha voluto celebrare i campioni degli sport invernali azzurri che hanno resto eccezionale la stagione da poco conclusa.

premiazioni bolzano02

Giovedì 21 Aprile, giornata di premiazione a Bolzano, sono stati consegnati molti premi agli atleti del Comitato FISI Alpi Centrali che si sono maggiormente distinti nella stagione agonistica. Dallo sci nordico allo sci alpinismo. Dal biathlon allo snowboard cross allo sci alpino. Sono state ben 35 le medaglie conquistate dall’Italia fra Mondiali juniores e giovani in sette differenti discipline. Per esempio lo sci di fondo con la storica medaglia di argento, dietro solo alla Russia, nella staffetta dei mondiali junior che si è svolta negli Stati Uniti e più precisamente a Soldier Hollow con le protagoniste Anna Commarella, Cristina Pittin, Francesca Franchi e con la bergamasca Martina Bellini. Ma la formazione azzurra in questa categoria ed in questa prova era arrivata ad un piazzamento nelle prime tre posizioni. Sempre per quanto riguarda il Comitato FISI Alpi Centrali premiati i campionissimi dei mondiali giovanili di Tambre – Piancavallo: Nicolò Canclini (oro sprint individuale e individuale maschile juniores), Giulia Compagnoni (oro nella vertical race ed argento nella prova individuale femminile espoir), Samantha Bertolina (oro nella vertical race, argento nell’individuale e nella prova sprint femminile), Alessandro Rossi (argento sprint, bronzo individuale e bronzo a staffetta giovani) ed infine Giulia Murada (oro individuale, argento nella prova vertical, argento sprint femminile e bronzo a staffetta). Sempre per lo sci alpinismo, a loro si devono aggiungere: Federico Nicolini (oro individuale e argento vertical race maschile Espoir), Davide Magnini (oro individuale e oro vertical race maschile juniores), Enrico Loss (oro individuale maschile juniores), Alba De Silvestro (oro individuale e argento vertical race femminile espoir).

Oltre ai ragazzi lombardi premiati anche per lo sci alpino: Laura Pirovano (oro gigante femminile di Are), la quale è andata a fare compagnia ad una lista di campionesse come Marta Bassino, Nadia Fanchini, Denise Karbon, Karen Putzer, Deborah Compagnoni e Sabina Panzanini, mentre Alexander Prast (argento nella discesa maschile) ha permesso all’Italia di tornare sul podio nella specialità dopo due anni dall’oro di Henri Battilani. Per il fondo, sempre ai mondiali a stelle strisce sono arrivate anche la medaglia d’oro nel salto femminile di Laura Malsiner, terza azzurra a portare l’Italia sul gradino più alto del podio a distanza di sette anni a Elena Runggaldier e dieci anni dopo Lisa Demetz con una grande successo sul trampolino HS100, seguita dall’argento dell’assente Alex Insam. Il biathlon e’ stato autore di un clamoroso secondo posto nel medagliere complessivo dei Mondiali giovani/juniores di Brezno-Orsblie. Il merito è di Michela Carrara (oro sprint e argento pursuit juniores), Irene Lardschneider (oro sprint e pursuit femminile giovani) e Martina Vigna (bronzo staffetta femminile giovani), Cedric Christille (argento pursuit maschile giovani) e Samuela Comola (bronzo sprint e pursuit femminile e bronzo staffetta giovani). Sul podio bolzanino anche lo snowboard, con Gabriel Messner capace di confermarsi sul podio a distanza di un anno con la medaglia di bronzo nel gigante parallelo di Klinovec in Repubblica Ceca, insieme allo slittino artificiale, con Theo Gruber bronzo nel singolo under 23 e il doppio Florian Gruber/Simon Kainzwaldner, argento nel doppio under 23 di Innsbruck.

Durante la festa di Prowinter sono stati consegnati anche i premi relativi al circuito Gran Prix Italia di sci alpino dove sono stati assoluti protagonisti i ragazzi di coach Simone Stiletto e le ragazze di Elio Presazzi con Nicolò Molteni che si impone nella classifica delle prove veloci maschili, Francesco Gori in slalom maschile e Luisa Bertani prima nella graduatoria del gigante femminile.

Ultimi, ma non certo per importanza sono stati consegnati anche i FISI Award 2017 con le lombarde Sofia Goggia e Michela Moioli unitamente alla verbanese Valentina Greggio in primo piano. Con loro anche Federica Brignone, Peter Fill, Manfred Molegg e Dominik Paris. Ed ancora Dominik Fischnaller, Greta Pinggera, Alex Gruber e molti altri azzurri di spicco. Il GP Pool Sci Italia è andato a Laura Pirovano e Alexander Prast, medagliati ai Mondiali junior di Are. Premiati anche i vincitori di medaglie agli Eyof di Erzurum: Alex Vinatzer, Giovanni Zazzaro e Lara Della Mea. (M.C.)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

12 Dicembre 1901 Guglielmo Marconi riceve il primo segnale radio transoceanico.

Social

newFB newTwitter