Grosotto , 25 maggio 2018   |  

Grosotto: arrestato 62enne per detenzione di arma clandestina

I Carabinieri della stazione di Grosotto, impegnati in un posto di controllo lungo la Ss 38 nel Comune di Lovero, allertati da colpi di arma da fuoco esplosi

foto per comunicato stampa

Sono le  23.00 di mercoledì sera 23 Maggio, quando i Carabinieri della stazione di Grosotto,  impegnati in un posto di controllo lungo la Ss 38 nel Comune di Lovero per monitorare la circolazione stradale, hanno udito colpo d' arma da fuoco provenire da una zona abitata poco distante.

I militari  giunti sul posto, vedono sul terrazzo di un’abitazione  un uomo sulla sessantina che imbraccia un fucile. Questo, alla vista degli uomini dell’Arma, tenta di sottrarsi e rientra  in casa per qualche istante per poi ricomparire sul balcone senza il fucile.

I Carabinieri salgono  in casa e trovano l'uomo  in evidente stato di ebbrezza. Sulle prime  nega di possedere  un fucile e tenta di convincere i militari di aver preso un abbaglio.

I Carabinieri notano aascosto tra i ceppi di una legnaia sul terrazzo il fucile, una doppietta calibro 12 di fabbricazione brasiliana, perfettamente funzionante, carico e con uno dei due cani armato, pronto a fare fuoco. L’uomo  ammette di avere sparato un colpo in aria senza però essere in grado di spiegarne la ragione e dalla tasca dei pantaloni  estrae la cartuccia esplosa.

Condotto in caserma a Tirano è stato sottoposto al test dell’etilometro che ha certificato un valore pari a 2,54 g/L, oltre 5 volte il valore soglia per poter condurre un’autovettura.

A.G. è stato dichiarato in stato di arresto per il reato di introduzione nel territorio dello Stato e detenzione di arma clandestina e per il reato di esplosioni pericolose.

L’arma,  a seguito di accertamento è risultata essere stata introdotta in Italia clandestinamente, nonché priva dei previsti contrassegni e punzonature del Banco Nazionale di Prova.

Inoltre l'uomo in passato, a causa di alcuni precedenti penali e di polizia, era già stato destinatario da parte della Questura di Sondrio di un provvedimento di diniego dell’autorizzazione alla detenzione di armi comuni di sparo.

Pertanto nella sua posizione, non avrebbe potuto detenere legalmente alcun tipo di arma da sparo. Forse per questo motivo si era procurato un fucile illegalmente.

La doppietta è stata posta sotto sequestro penale. A.G., al termine delle formalità dell’arresto, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Sondrio a disposizione del magistrato di turno Dott.ssa Giulia Sicignano in attesa del giudizio di convalida.

Nella mattinata di venerdì 25 Maggio,  l’arrestato è comparso davanti al Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Sondrio dott. Fabio Giorgi, il quale ha convalidato l’arresto ed ha applicato al 62enne la misura cautelare coercitiva dell’obbligo di dimora nel comune di residenza.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

6 Dicembre 1877 Thomas Alva Edison (Milan, 11 Febbraio 1847 – West Orange, 18 Ottobre 1931) inventa il fonografo.

Social

newFB newTwitter