Trieste, 07 luglio 2018   |  

Grotta di Orlek soccorso lo speleologo triestino

Sono ancora in corso le operazioni di soccorso nella grotta di Orlek, vicino Sežana, in Slovenia, condotte dal soccorso speleologico sloveno.

IMG 0628

Le condizioni del triestino infortunatosi ad una profondità di circa cento metri, M. K. 57enne, sono più serie di quanto si pensava in un primo tempo, avendo questi subito la frattura del femore e non della caviglia.

L’uomo è stato raggiunto dal medico, che è lo stesso in organiconel Soccorso alpino e speleologico italiano della delegazione del Friuli Venezia Giulia, e stabilizzato sul posto.

Sul posto, all’esterno della grotta, fino a poche ore fa c’era anche una squadra di soccorritori italiana, che ha fornito allo stesso medico il kit di soccorso con cui è solito lavorare. In grotta però non è possibile, allo stato attuale delle cose, introdurre la barella di soccorso per trasportare l’infortunato, perché la cavità presenta alcune strettoie attraverso le quali la stessa non può passare.

Una squadra di demolitori speleologi, specializzata nella disostruzione, procederà nelle prossime ore ad allargare i passaggi, probabilmente con l’aiuto di micro cariche di esplosivo.  L’allarme era stato dato nel primo pomeriggio dal compagno di calata dell’uomo, che è uscito autonomamente per chiamare i soccorsi.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Settembre 1956 è inaugurato il primo cavo sottomarino transatlantico, tra Scozia e Terranova.

Social

newFB newTwitter