Milano, 23 gennaio 2020   |  

Guide alpine Lombardia in prima linea per riforma professione

Palazzo Lombardia ha ospitato l'incontro interregionale, voluto dall'assessore allo Sport e Giovani, Martina Cambiaghi, dedicato alla professione delle Guide alpine.

29e42c46 1170 4f3f a3ca ea23fb06ba26

L'assessore di Regione Lombardia, Martina Cambiaghi, stamane giovedì 23 Gennaio, ha incontrato rappresentanti di 9 Regioni e delle Province autonome di Trento e Bolzano.

Palazzo Lombardia ha ospitato l'incontro interregionale,  dedicato alla professione delle Guide alpine. Obiettivo: confrontarsi su una 'Legge quadro' nazionale, ormai datata, e sulla nuova proposta di legge presentata  dall'onorevole Barbara Saltamartini.

L’Italia per parametrarsi agli standard degli altri Stati europei vuole introdurre due nuove figure professionali, quelle del 'maestro di arrampicata sportiva' e della 'guida di torrentismo', che vanno ad ad integrare quelle già esistenti di 'guida alpina', 'aspirante guida alpina' e 'accompagnatore di media montagna'.

In Italia sono attive persone 1.300 tra guide alpine e aspiranti guide alpine. A queste si aggiungono altri 1.000 accompagnatori di media montagna e 100 guide vulcanologiche (che operano solamente in Campania e Sicilia). La sola Regione Lombardia ha 282 tra guide alpine, aspiranti e accompagnatori di media montagna.

All'incontro organizzato da Regione Lombardia hanno partecipato interlocutori istituzionali e e professionali di Val d’Aosta, Piemonte, Liguria, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Abruzzo e Sicilia, oltre che delle Provincie autonome di Bolzano e di Trento e rappresentanti dei collegi regionali guidati dal presidente nazionale, Pietro Giglio.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Febbraio 1455 data tradizionale di pubblicazione della Bibbia di Gutenberg, il primo libro occidentale stampato con caratteri mobili

Social

newFB newTwitter