Sondrio , 11 giugno 2018   |  

"Hot and cold" un progetto per cibi sicuri

Approvato dalla Giunta regionale un nuovo accordo per la Ricerca che prevede il finanziamento del progetto 'Hot&Cold, tecnologie innovative per un consumo sicuro dei cibi in ambito domestico'

I 9 supercibi che non ti aspettavi

L'Accordo, previsto della legge regionale 29/16 'Lombardia è ricerca e innovazione' vede in questo caso lo stanziamento, da parte della Regione, di fondi per circa 2,8 milioni (fondi POR FESR 2014-2020) per gli anni 2018, 2019 e 2020. 

L'iniziativa ha come capofila l'azienda 'Whirlpool EMEA SpA' di Milano che guida il partenariato composto da 'Planet di Villa Alessandro & c. sas' di Brescia e dai centri di ricerca Politecnico di Milano e Proplast di Alessandria. 

«Questo progetto - ha commentato il vice presidente - contribuirà a rafforzare la competitività del territorio lombardo promuovendo l'effettiva collaborazione tra impresa e istituti di ricerca, con lo scopo di migliorare le prestazioni e l'usabilità degli elettrodomestici. I risultati dell'attività di ricerca seguiranno inoltre a ridurre l'impatto ambientale, aumentando la sicurezza nel consumo e conservazione degli alimenti e riducendo le cause di danneggiamento del cibo nel processo di cottura». 

Il progetto Hot&Cold, che ha un valore complessivo di 5,2 milioni, si propone di studiare e sviluppare un insieme di tecnologie abilitanti e soluzioni smart che consentano di assicurare benessere all'utente finale nella conservazione e preparazione degli alimenti in ambiente domestico in termini di: maggiore qualità e sicurezza dei cibi; maggiore usabilità; semplicità di interazione e sicurezza nell'uso quotidiano degli elettrodomestici da parte di qualsiasi categoria di utente. 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Ottobre 1879 Thomas Edison testa la prima lampadina funzionante in modo efficace (resterà accesa per 13 ore e mezza prima di bruciarsi)

Social

newFB newTwitter