Venezia, 25 marzo 2022   |  

I dalmati per Venezia nel giorno della sua nascita

Oggi, giovedì 25 Marzo, alla Santa Messa celebrativa in Basilica di San Marco con il Patriarca e le massime autorità, ha partecipato la delegazione della Scuola Dalmata di Venezia dei Santi Giorgio e Trifone guidata dal Guardian Grande Piergiorgio Millich.

canal giovanni antonio 1697 1768 san giacomo di rialto venezia 1600

Rialto, particolare della Chiesa di San Giacomo dipinta da Canaletto

Oggi, alla Santa Messa celebrativa in Basilica di San Marco con il Patriarca e le massime autorità, ha partecipato la delegazione della Scuola Dalmata di Venezia dei Santi Giorgio e Trifone guidata dal Guardian Grande Piergiorgio Millich. Solennità dell’Annunciazione del Signore, nei 1600 anni dal tradizionale dies natalis della città di Venezia e in unione spirituale con il Papa per l’atto di consacrazione della Russia e dell’Ucraina al Cuore Immacolato di Maria.

I dalmati hanno partecipato all'evento celebrativo nei 1600 anni dal tradizionale dies natalis della città di Venezia e in unione spirituale con il Papa per l’atto di consacrazione della Russia e dell’Ucraina al Cuore Immacolato di Maria.

Noi Dalmati abbiamo Venezia nel cuore. Nel settembre 1953 a Palazzo Ducale, primo raduno ufficiale dei Dalmati a Palazzo Ducale e 6000 persone in Piazza San Marco. Dopo 10 anni nuovo raduno dei Dalmati a Venezia nel 1963 e costituzione dell'Associazione Dalmati Italiani nel Mondo – Libero Comune di Zara in Esilio.

I legami tra i territori veneti e del nordest con la Dalmazia sono profondi e meritano di essere ben valorizzati. Le isole della laguna veneziana erano già abitate ai tempi dei romani, esattamente come lo era Zara. Nella "primissima Venezia" ci sono molti fatti narrati nella fase di trasformazione dell'Impero Romano d'Occidente... per saperne di più.... https://dalmatitaliani.org/2022/03/25/venezia-25-marzo-421/

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Maggio 1992 - Strage di Capaci: una bomba fa saltare l'autostrada mentre transitavano le auto del giudice Giovanni Falcone e della scorta

Social

newFB newTwitter