Varenna, 18 giugno 2018   |  

Il biglietto unico per Villa Monastero e i giardini di Villa Cipressi è realtà

L’obiettivo è la valorizzazione di entrambe le strutture di Varenna.

Schermata 2018 06 18 alle 11.43.59

Da oggi, luendì 18 Giugno, è possibile visitare con un biglietto unico Villa Monastero e i giardini della vicina Villa Cipressi, grazie all’intesa tra la Provincia di Lecco e King Gestioni Alberghiere Srl che ha avuto in gestione dal Comune di Varenna la storica struttura di Villa Cipressi e ne ha curato i restauri.

Queste le opzioni di scelta per l’acquisto del biglietto:
· visita ai giardini di Villa Monastero e di Villa Cipressi: intero 9 euro, ridotto 5 euro
· visita ai giardini e alla Casa Museo di Villa Monastero e ai giardini di Villa Cipressi: intero 12 euro, ridotto 7 euro

L’obiettivo è la valorizzazione di entrambe le strutture, a un prezzo più vantaggioso per il visitatore rispetto all’acquisto dei biglietti singoli. Per la Provincia di Lecco non varieranno gli introiti della vendita del biglietto cumulativo rispetto al biglietto singolo; la differenza sarà sostenuta da Villa Cipressi.

Il Giardino Botanico di Villa Monastero è un importante complesso naturale e paesaggistico di grande attrattiva con un disegno scenografico di notevole impatto. Di particolare interesse le specie arboree esotiche: palme africane e americane, agavi, yucche, dracene e oleandri, oltre ad alcune rarità̀ botaniche e la grande collezione di agrumi.

I giardini di Villa Cipressi sono un capolavoro di architettura caratterizzato da scalinate e terrazzamenti digradanti a lago; numerose le specie vegetali presenti, tra cui l’agave americana, che qui fiorisce spontaneamente, l’araucaria, il corbezzolo (o pianta dei Patrioti), il mirto, la tamerice, il cipresso e il diospiro.

“L’iniziativa rientra in un progetto ben più ampio di sviluppo del turismo – spiega Severino Beri, direttore di Villa Cipressi -, il bando di gara, quando è stato vinto dalla Famiglia Rocchi prevedeva un progetto di unificazione dei biglietti di ingresso tanto che, dopo un’organizzazione perfetta tra il Gruppo e le istituzioni, abbiamo dato il via al ticket unico. Portare il turismo sul lago ormai è una routine, i dati lo confermano, ma dobbiamo migliorare sempre più le strategie di vendita del prodotto. – conclude Severino Beri – La famiglia Rocchi, in questo contesto ha iniziato un percorso di crescita partendo proprio da una stretta collaborazione tra pubblico e privato. Mi permetto poi di considerare questa prima azione come un passo verso la cultura di un territorio nuovo. Un territorio che deve saper sfruttare le opportunità”.

“Offrire ai turisti un servizio più completo, che permette di conoscere i giardini di Villa Monastero e di Villa Cipressi, le due dimore di pregio artistico e architettonico del nostro lago, ci è parsa un’opportunità da non trascurare, in linea con una maggior valorizzazione del territorio - commenta il Consigliere provinciale delegato alla Cultura e al Turismo Luigi Comi - Questa è la dimostrazione di come si possano raggiungere buoni risultati lavorando in sinergia”.

“Il raggiungimento di questa intesa - aggiunge il Sindaco di Varenna Mauro Manzoni - è sicuramente motivo di grande soddisfazione per l’Amministrazione comunale di Varenna per un duplice motivo: promuovendo il biglietto unico, con facoltà di accesso a entrambi i giardini, si rende ancora più appetibile la proposta turistica, consentendo ai turisti che visitano Varenna una rilassante giornata tra incantevoli scorci di acque e di terra nei giardini delle due ville, magnificamente curati; inoltre, inizia in parte a realizzarsi una specie di collegamento ideale tra i due compendi storici, che in futuro potrà magari concretizzarsi effettivamente, creando la possibilità di una splendida passeggiata tra il nucleo storico di Varenna e la frazione di Fiumelatte. Quando si lavora in sinergia molti desideri che prima si credevano impossibili trovano la loro realizzazione. L’ottima riqualificazione dei giardini di Villa Cipressi da parte del nuovo gestore è frutto di un bando ben strutturato dalla nuova Amministrazione comunale, che ha prodotto risultati eccellenti verificabili da chiunque visiti la struttura”.

A giugno il Giardino Botanico di Villa Monastero sarà aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.00, mentre la Casa Museo da martedì a domenica e festivi sempre dalle 9.30 alle 19.00 (chiusa il lunedì). Anche il giardino di Villa Cipressi osserverà gli stessi orari di apertura, dalle 9.30 alle 19.00.

Inoltre dal 17 al 30 giugno presso lo spazio espositivo di Villa Monastero si terrà la mostra DŌ a cura di Kunsthaus Camaver. La parola giapponese DŌ significa “ciò che conduce” e in tal caso come l’arte, la sua pratica e la sua fruizione ci possano condurre a un’elevazione spirituale. La mostra è un percorso affascinante attraverso tecniche differenti, personalità tra loro molto distanti e una moltitudine di concetti in grado di migliorarci o di arricchire il percorso che noi stessi stiamo affrontando.

Fino al 2 settembre nelle sale della Casa Museo è possibile ammirare la mostra Tavola con fiori e frutti, tra pizzi e dipinti; quest’anno il tema della consueta mostra estiva dedicata alla pittura dell’Ottocento attraverso il collezionismo privato è strettamente legato alla decorazione della Villa e del Giardino Botanico. Il motivo floreale è il soggetto offerto ai visitatori attraverso una ventina di dipinti e nelle apparecchiature delle tavole con servizi della seconda metà dell’Ottocento e del primo Novecento.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Luglio 1902  Willis Haviland Carrier realizza il primo impianto di aria condizionata

Social

newFB newTwitter