Sondrio , 16 novembre 2017   |  

Il Filo Rosa della prevenzione da azione diventa cultura

Quando l’azione da isolata e sporadica diventa cultura. E’ questo il caso dell’Ottobre in Rosa dell’ATS della Montagna, il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno.

SAM 2929

Partito, quasi per scommessa il 18 Ottobre 2014 da Tirano con la prima camminata “10.000 Passi di Salute”, questo progetto ha assunto, in pochi anni, una valenza molto significativa grazie anche alla nascita, nel 2016, dell’ATS della Montagna che, come è noto, unisce tre diversi territori: la provincia di Sondrio, la Valcamonica e il Medio Alto Lario. Un filo rosa, dunque, che dal lago di Iseo arriva fino al lago di Lugano.

Mercoledì 15 Novembre, presso la Sala Consiliare di Palazzo Muzio a Sondrio, i vertici dell’ATS hanno voluto concludere l’edizione 2017 del Mese in Rosa invitando tutti gli “attori” che hanno reso possibile un intenso programma di eventi e camminate nel segno di un unico e importante messaggio: la prevenzione salva la vita. Ad accogliere quasi 80 fra associazioni, comuni, comunità montane e farmacie provenienti dalla Valtellina e Valchiavenna, dalla Valcamonica e dal Medio Alto Lario, il Direttore Generale dell’ATS, Maria Beatrice Stasi, insieme al suo Direttore Sanitario, Lorella Cecconami e a Liliana Coppola, Dirigente della Struttura di promozione della salute e screening di Regione Lombardia.

 

download pdf Mese in Rosa elenco premiati

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

11 Dicembre 1991 nasce a Maastricht l'Unione europea

Social

newFB newTwitter