Brescia, 08 dicembre 2022   |  

Il ghiacciaio dell’Adamello, un suono in estinzione

Spettacolo sonoro tra arte e scienza

glacier gdbf058451 640

Martedì 13 dicembre alle h 21 presso l’Auditorium San Barnaba in Corso Magenta 44 a Brescia si terrà “Il ghiacciaio dell’Adamello, un suono in estinzione”, uno spettacolo gratuito e aperto a tutti che si inserisce all’interno delle azioni di disseminazione culturale previste nel progetto Un Filo Naturale, la Strategia di Transizione climatica del Comune di Brescia redatta con il supporto di Fondazione Cariplo.

Durante la serata sarà possibile ascoltare in forma del tutto eccezionale i suoni del ghiacciaio dell’Adamello raccolti dal progetto artistico e scientifico “Un suono in estinzione”, che attraverso l’utilizzo di 4 registratori bioacustici, collocati con criterio scientifico nel ventre di crepacci e fessure del ghiacciaio, ha raccolto un totale di 9140 ore di suoni.

Immagini e filmati delle spedizioni svolte tra il 2021 e il 2022 accompagneranno l’ascolto live immersivo, ricreato attraverso un impianto di diffusione multicanale. Nella performance, curata da Sergio Maggioni, in arte Neunau, ricercatore e sound artist camuno, l’alfabeto sonoro del ghiacciaio sarà strumento per creare una dimensione percettiva ed emotiva coinvolgente, consentendo un punto di vista inedito sulle implicazioni del cambiamento climatico sugli ecosistemi fragili.

Ghiacciai e cambiamento climatico, per la Giornata internazionale della Montagna 2022

Nel contesto attuale di cambiamento climatico, caratterizzato da un generale aumento della temperatura media, il riscaldamento globale del Pianeta si manifesta alterando il ciclo dell’acqua, con conseguente incremento di periodi di siccità, scioglimento delle calotte glaciali, alluvioni ed eventi estremi. Una delle manifestazioni più evidenti sull’arco alpino è lo scioglimento dei ghiacciai che si stanno ritirando rapidamente e che sono destinati presto a scomparire.

Lo spettacolo “Il ghiacciaio dell’Adamello, un suono in estinzione” nasce da un progetto artistico e scientifico di ricerca, volto alla sensibilizzazione del patrimonio dei ghiacciai alpini e vuole rivolgersi al grande pubblico con lo scopo di far comprendere la gravità dello scioglimento, un fenomeno che avrà a breve conseguenze negative sulla disponibilità idrica dell’intero arco alpino.

Dialogheranno con l’Autore il prof. Carlo Baroni, geomorfologo e glaciologo dell’Università degli Studi di Pisa e il prof. Gianni Pavan, naturalista bioacustico dell’Università di Pavia.

L’evento è organizzato dal Museo di Scienze naturali e dal Club Alpino Italiano – Sezione di Brescia, all’interno delle azioni di divulgazione alla cittadinanza previste nel progetto Un Filo Naturale e in collaborazione con l’Università degli Studi di Brescia.

“Un Filo Naturale” la Strategia di Transizione climatica del Comune di Brescia redatta con il supporto di Fondazione Cariplo

Il progetto “Un Filo Naturale” rappresenta la Strategia di Transizione Climatica del Comune di Brescia in partenariato con AmbienteParco, Centro euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici e il Parco delle Colline di Brescia, con il contributo di Fondazione Cariplo e di Regione Lombardia. "Un Filo Naturale" persegue quindi alcuni importanti obiettivi della Strategia di Transizione Climatica di Brescia, promuovendo la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici attraverso azioni ed interventi di trasformazione territoriale in ambito urbano e periurbano e promuovendo iniziative di sensibilizzazione e attivazione della cittadinanza.

L’evento è gratuito e aperto a tutti, ma è necessario registrarsi a link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-ghiacciaio-delladamello-un-suono-in-estinzione-478156166967

 

 

download pdf Locandina

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

9 Febbraio 1801 Austria e Francia firmano il trattato di Luneville: cessione della Toscana alla Francia

Social

newFB newTwitter