Chiavenna, 28 settembre 2018   |  

La Madonna di Loreto in Chiavenna: uno scrigno di arte e di fede

Un concerto con Lorenzo Paserrini, venerdì 28 Settembre," per celebrare i 400 anni del Santuario più amato dai valchiavennaschi

Manifesto generale delle funzioni e manifestazioni 400 anni 736x1024

La Valchiavenna non è solo enogastronomia, natura è anche una terra che offre itinerari religiosi e testimonianze di fede. All'imbocco della Val Bregaglia italiana in località Dragonera, tra i filari di vigneti e le abitazioni si erge il Santuario della Vergine di Loreto.

Nasce nel 1618 ad opera dell'arciprete Gian Pietro Paravicini che lo consacra alla Madonna di Loreto. Quest'anno il Santuario raggiunge la meta dei 400 anni, numerose le manifestazioni nella vallata per celebrare questo evento come il concerto dei "TuttOttni Brass Quarter" con Lorenzo Passerini venerdì sera 28 Settembre alle 20,45.

Questo luogo non è solo una meta di devozione mariana, è anche uno scrigno di pregiatissime opere d'arte, nella Cappella centrale ad esempio è collocata una bellissima statua della Madonna con il bambino.

Il Santuario apre al pubblico in rare occasione durante l'anno come la festa dell'Annunciazione il 25 Marzo, la natività di Maria l'8 Dicembre e per la ricorrenza della Madonna a Loreto il 10 Dicembre oltre che per la recita del rosario nel mese di Maggio. Il Santuario della Madonna di Loreto per la Valchiavenna è uno scrigno che racchiude in sé fede, preghiera e arte. (Do.Sa.)

download pdf Appunti Santuario Madonna di Loreto

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Dicembre 1842, a Fraciscio di Campodolcino (Como),  nasce don Luigi Guanella (morirà a Como il  24 ottobre 1915), riconosciuto santo dalla Chiesa cattolica.  A lui si deve la fondazione delle congregazioni cattoliche dei Servi della Carità e delle Figlie di Santa Maria della Divina Provvidenza.

Social

newFB newTwitter