Sondrio , 10 ottobre 2017   |  

In Valtellina l'educazione ambientale inizia nelle scuole

Parco delle Orobie Valtellinesi e Bim (Bacino Imbrifero Montano) insieme per promuovere l'educazione ambientale nelle scuole della Provincia

PdO Bim

Diffondere la conoscenza di un territorio ricco di peculiarità naturalistiche, storiche e culturali, sensibilizzare la cittadinanza nei confronti dello sviluppo sostenibile, avvicinare i giovani alla natura: sono queste le finalità del Parco delle Orobie Valtellinesi che ha deciso di concentrare risorse economiche e attenzione sull’educazione ambientale rivolta ai bambini e ai ragazzi delle scuole per orientarli verso comportamenti corretti. Lo strumento è rappresentato da un programma specifico che viene riproposto anno dopo anno.

Oltre settanta attività, tra laboratori, escursioni, progetti e soggiorni didattici, presentate una ad una nelle quaranta pagine di una brochure inviata a tutti gli istituti scolastici della provincia di Sondrio, sette operatori coinvolti in altrettante sedi: i progetti di educazione ambientale promossi dal Parco delle Orobie Valtellinesi, grazie al sostegno finanziario del Consorzio Bim dell’Adda, sono completamente gratuiti per gli alunni. Per le scuole di tutti gli ordini, dall’infanzia agli istituti superiori, l’opportunità di conoscere da vicino l’ambiente naturale.

Gli istituti, che da oltre un mese sono stati informati sulle attività per l’anno scolastico 2017/2018, possono scegliere fra i diversi momenti formativi organizzati nei centri individuati dal Parco: l’Ecomuseo della Valgerola, l’Ecomuseo della Valle del Bitto di Albaredo, il Giardino Botanico Orobie e il centro visitatori di Tartano, la sala micologica di Colorina, l’aula didattica di Albosaggia e l’Osservatorio Eco-Faunistico Alpino di Aprica. Entro il 30 Novembre le scuole che si iscrivono al programma didattico “Sistema Parchi” potranno partecipare alle attività in maniera gratuita, rimangono escluse le sole spese di trasporto e quelle eventuali di vitto e alloggio. Durante la presentazione, che si è svolta stamane nella sede del Bim, a Sondrio, è toccato al coordinatore del Parco Claudio La Ragione e alla responsabile del programma Barbara Cavallaro illustrare le diverse proposte.

Nell’anno scolastico 2016/2017 il Parco ha finanziato numerosi progetti didattici coinvolgendo quasi 2900 alunni di 156 classi, 127 della sola provincia di Sondrio, in 52 istituti scolastici di tutta la Lombardia. Un aumento significativo rispetto alle 138 classi che avevano partecipato alle attività l’anno precedente. L’obiettivo per questo nuovo anno scolastico è di far crescere ulteriormente le adesioni.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Ottobre 1979  Madre Teresa di Calcutta riceve il Premio Nobel per la pace

Social

newFB newTwitter