Trento , 08 agosto 2018   |  

Incidente mortale in val di Rabbi

Trovato senza vita il corpo della donna le cui ricerche erano cominciate nel pomeriggio

010AssociazioneSoccorsoAlpino

Immagine di repertorio a cura del Soccorso Alpino Trentino

È stato trovato senza vita il corpo della sessantacinquenne di San Bernardo di Rabbi, uscita per cercare funghi nella zona di Malga Zoccolo (Val di Rabbi). Non vedendola rientrare i familiari hanno chiamato il Numero Unico per le Emergenze 112 intorno alle 16.45.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino Occidentale ha organizzato subito le attività di ricerca facendo arrivare sul posto il personale di terra del Soccorso Alpino con l’unità cinofila per scandagliare la zona circostante alla malga. Alle operazioni hanno partecipato anche i Vigili del Fuoco.

Verso le 19 il corpo senza vita della donna è stato trovato in un canale nei pressi della malga. La caduta di circa cinquecento metri non le ha lasciato scampo. La salma è stata recuperata con l’elicottero e portata nella cappella della cimitero di San Bernardo.

Nel corso della giornata numerosi gli interventi del Soccorso Alpino. L’Area operativa Trentino Centrale è intervenuta questa mattina per il recupero di una signora tedesca caduta per tre metri nel primo tratto della via ferrata Rio Secco Cadino (comune di Faedo) riportando dei politraumi.

È stata trasportata in elicottero all’ospedale Santa Chiara di Trento. L’elicottero è poi intervenuto per il recupero di una donna arcense - illesa - scivolata dal sentiero dei Contrabbandieri (Riva del Garda) e rimasta appesa alla propria longe di sicurezza.

Ancora, nell’Area operativa Trentino Settentrionale l’elicottero è intervenuto per una persona con frattura a passo Pordoi, per una donna belga con attacchi di panico sulle creste della Pala di Mesdì in Val di Fassa e per una persona che accusava insufficienza respiratoria sulla forcella Pordoi.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Ottobre 1866 – Annessione attraverso plebiscito del Veneto, a seguito della sua cessione dalla Francia all'Italia avvenuta il 19 ottobre 1866

Social

newFB newTwitter