Chiavenna, 11 ottobre 2017   |  

Per Chiavenna stanziati 2 milioni di euro da Regione Lombardia

Il contributo per la messa in sicurezza del versante di Bette. La soddisfazione del sindaco e del v.sindaco, che finalmente possono procedere ala realizzazione di un'opera importante

IMG 20171010 WA0014

Regione Lombardia ha individuato nel Comune di Chiavenna quale beneficiario di un contributo importante, di oltre 2 milioni di euro, per la messa in sicurezza del versante di Bette.

«Si tratta di un risultato veramente importante. Di questo intervento se ne parla da circa 30 anni, tant'è che venne inserito nelle schede di ipotesi progettuale dell'allora programma di investimenti per la Legge Valtellina. L'incendio che ha colpito quella parte di territorio ha aggiunto una condizione di ulteriore fragilità e preoccupazione. Ricordo bene, durante la scorsa campagna elettorale per le comunali di Chiavenna, come, nei numerosi incontri con i cittadini di Bette, in cima alla lista dei desideri vi era questo importante intervento. Si coglieva però, visto il molto tempo trascorso senza risultati, una certa rassegnazione da parte della gente. Noi siamo riusciti a centrare l'obiettivo grazie ad una stretta collaborazione con Regione Lombardia. I fondi ci sono. Ora partiremo appena possibile con l'iter di progettazione più puntuale e successivamente con la realizzazione dei lavori», conclude il sindaco di Chiavenna Luca Della Bitta 

«Abbiamo lavorato per anni al fine di raggiungere questo obiettivo importante». ha aggiunto Davide Trussoni, vice Sindaco di Chiavenna. «Lo volevamo per la sicurezza dell'abitato e per dare un segnale storico di attenzione alla frazione Bette. Siamo molto contenti di questo risultato che ci consentirà, dopo la progettazione esecutiva di realizzare opere davvero significative. Si tratta di realizzare diversi interventi tra i quali la prosecuzione della strada esistente con funzioni anche di pista taglia fuoco e di regimazione idraulica, la messa in opera di protezioni passive con barriere e reti paramassi, ed inoltre puntuali e diffuse iniziative di prevenzione delle situazioni di dissesto. La disponibilità economica straordinaria consente di concretizzare lavori significativi che contribuiranno certamente ad una definitiva qualità delle condizioni di sicurezza di questa parte importante della città». 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

11 Dicembre 1991 nasce a Maastricht l'Unione europea

Social

newFB newTwitter