Sondrio, 09 settembre 2019   |  

La neve non ferma Nibali

Condizioni proibitive per il giro sul Mortirolo, ma il campione ha conquistato tutti

Foto JuriBa 3016

Il Mortirolo con Nibali non si è potuto fare causa maltempo, ma la passione per lo Squalo ha invaso Aprica e il grande campione ha soddisfatto proprio tutti nelle giornate di sabato e domenica scorsi.

Si tratta di un mito del ciclismo italiano, tra i pochissimi al mondo a poter vantare Giro, Vuelta e Tour nel proprio palmares di vittorie, senza contare Giro di Lombardia e Milano-Sanremo.

L’appuntamento,  realizzato all’interno del più ampio progetto di promozione del cicloturismo in Valtellina e che vede tra i propri attori il Consorzio Turistico Media Valtellina e il Comune di Aprica,  che si è svolto con la collaborazione con il suo ex gregario di tanti anni, Alessandro Vanotti, ha visto arrivare la neve sopra i 1400 metri, pioggia battente e gelida all’Aprica.

E alla fine gli organizzatori dell’evento sono stati costretti ad annullarlo, dopo aver provato fino all’ultimo a confermare almeno il percorso corto, che prevedeva la discesa a Edolo, per risalire ad Aprica da Cortenedolo.

Dopo aver salutato i fan Nibali ha lasciato Aprica per tornare rapidamente verso casa e allenarsi: è atteso in Canada, dove parteciperà ai GP di Québec City e Montreal, gare valide per il World Tour.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Settembre 1924 è inaugurato a Lainate il primo tratto dell'Autostrada dei laghi, da Milano a Varese, la prima autostrada realizzata al mondo.

Social

newFB newTwitter